Stai per divorziare da tuo marito? Cosa fare prima di procedere con le pratiche

Quando si sta per divorziare, è importante conoscere i passaggi da seguire, conoscere la legge è fondamentale per non commettere errori.

divorziare passi da fare
Divorziare non è semplice, facciamo chiarezza su questa questione così delicata – CodiceAteco.it

Decidere di porre fine ad un matrimonio non è mai semplice, ci si trova in un momento delicato, due persone che avevano promesso di passare la vita insieme sono costrette a rompere la loro promessa. La situazione diventa ancora più complicata quando a voler divorziare è solo uno dei coniugi. Se stai decidendo di mettere fine al tuo matrimonio, allora ci sono delle cose molto importanti da sapere.

Divorziare: come affrontare e superare al meglio questa situazione

divorzio cosa sapere
Coppia che litiga durante un incontro per il divorzio – CodiceAteco.it

Sicuramente, divorziare è doloroso ed anche impegnativo, ma la vita è troppo breve per rimanere intrappolati in relazioni che non ci soddisfano, o peggio che ci fanno soffrire. Se ormai hai preso la tua decisione, allora ci sono alcuni passi importanti da compiere prima di comunicare la tua decisione al tuo coniuge, al fine di proteggere i tuoi interessi e ottenere i maggiori vantaggi possibili dalla situazione.

Prima di tutto, è fondamentale cercare la consulenza di un avvocato specializzato in diritto di famiglia. Questo professionista può offrirti una guida chiara e sicura su come procedere, spiegandoti le opzioni disponibili per la separazione, che possono variare da un accordo consensuale ad un procedimento giudiziale, a seconda delle circostanze più o meno gravi della situazione.

In Italia, il divorzio segue regole precise e, pur non essendo consentiti accordi prematrimoniali che stabiliscano la divisione dei beni in caso di separazione, esistono strategie che possono rendere il processo meno gravoso. Dunque, vediamo insieme i passi fondamentali da compiere quando si decide di divorziare:

  • Consulenza legale: rivolgiti ad un avvocato esperto per comprendere i tuoi diritti e le tue opzioni. Questo passaggio è fondamentale per avere una maggiore sicurezza e tutela.
  • Parla con tuo marito o tua moglie: anche se può sembrare difficile, tentare un dialogo aperto e onesto con tuo marito o con tua moglie potrebbe portare ad un accordo consensuale, evitando così una battaglia legale prolungata e costosa. Nel caso in cui non ci sia modo di comunicare in modo costruttivo per via di dissapori e recriminazioni, potreste rivolgervi ad un mediatore.
  • Accordi sui beni e sulla famiglia: cerca di raggiungere un’intesa su questioni come la divisione dei beni, la casa coniugale e, se presenti, l’affidamento e la gestione dei figli. Un accordo preliminare su questi aspetti può facilitare il processo di divorzio.
  • Documentazione: inizia a raccogliere tutti i documenti necessari, come certificati di matrimonio, dichiarazioni dei redditi e documentazione relativa a beni comuni. Questo ti aiuterà ad avere una visione chiara della situazione finanziaria e patrimoniale.
  • Supporto emotivo: inoltre, non meno importante, cerca un supporto emotivo. Divorziare è un processo emotivamente impegnativo e doloroso. Non sottovalutare l’importanza dell’aiuto di amici, familiari o professionisti che possano aiutarti a gestire lo stress e le forti emozioni del momento. Potresti ripensarci, sentirti in colpa, avere alti e bassi in merito alla situazione, meglio aprirti e cercare supporto.

Nel caso in cui tuo marito o tua moglie non accetti la decisione di divorziare, l’unica strada intraprendere sarà un percorso giudiziale per ottenere il divorzio. Anche in questa situazione, l’assistenza di un avvocato sarà indispensabile per assicurarti che i tuoi diritti siano pienamente tutelati. Ricorda che ogni situazione è unica e richiede un approccio diverso in base ai casi. Se ti stai chiedendo quali possano essere i costi, dai un’occhiata al nostro articolo sull’argomento.

Impostazioni privacy