Bancomat, cosa succede se premi sul tasto 3: è per le emergenze

Prelievo bancomat, pochi sanno che c’è un’opzione particolare per le emergenze premendo il tasto 3 sul tastierino dell’ATM. Ma non vale indistintamente per tutti i clienti 

bancomat prelievo
Cosa succede se al bancomat premi il tasto 3: l’opzione di emergenza per alcuni clienti – CodiciAteco.it

Prelevare al bancomat, per quanto ormai si faccia quasi tutto esclusivamente con carta, diventa ancora necessario. Al di là del fatto che i meno tecnologici preferiscono sempre avere dei contanti in tasca per qualsiasi evenienza, in effetti ci sono alcune cose con le quali non è possibile procedere in modalità elettronica. Piccole cose, per le quali spesso è anche come se fosse una questione di “educazione” anche se permesso dalla legge. Tuttavia è proprio impossibile quando in alcune attività manca il pos per procedere in questa maniera.

Ecco perché recarsi a uno sportello ATM bancario o postale diventa necessario di volta in volta. E’ già una buona notizia, però, che le banconote in circolazione siano nel frattempo calate per questioni di sicurezza, praticità e non solo. Meglio ritirare una sola volta ma qualche soldo in più, piuttosto fare tanti “pit-stop” e rischiare di attirare le attenzioni e incorrere in qualche malintenzionato. A tal proposito il prelievo cardless, l’ultima nuova frontiera, è un’ulteriore forma di tutela per il titolare di un conto corrente.

Prelievo bancomat e le ultime tecnologie

bancomat
Bancomat, il prelievo di emergenza premendo il tasto 3: per chi vale – CodiciAteco.it

Si tratta, per chi ancora non lo sapesse, di un prelievo praticamente senza carta. Basta essere in possesso dell’app ed entrare regolarmente nella propria area per procedere. Inquadrando il codice QR sarà possibile scegliere la somma da erogare, autentificarsi, e procedere senza il rischio di portare con sé la carta e rischiare di perderla o imbattersi in qualche truffa tecnologica presso gli sportelli come gli skimming o altre forme sinistre con cui provano ad entrare nei conti per poi svuotare il tutto in un niente e senza che ce ne rendiamo conto se non quando ormai è già troppo tardi.

Tale procedura rapida e intuitiva si può insegnare facilmente anche agli anziani che hanno un minimo approccio con la tecnologia, poiché una volta appresa l’inter diventa poi facilissimo per chiunque. Presso Poste italiane è attraverso il tasto 9 dello sportello che si può procedere avviando la procedura per prelevare senza carta. Con Intesa San Paolo, invece, basta toccare un qualsiasi tasto e inquadrare il QR code che poi comparirà sullo schermo. Ma a proposito di Intesa, esiste un altro servizio di cui nemmeno i clienti stessi – o almeno non tutti – ne sono probabilmente al corrente.

Intesa San Paolo, cosa succede se premi il 3 allo sportello

Funziona premendo il tasto 3 della tastiera del bancomat. Cosa accade a quel punto? Che sarà possibile procedere col prelievo SOS, il quale permette, attraverso un’altra persona, di prelevare soldi anche se non ne hai sul conto. Praticamente li manda chi aiuta direttamente dal suo saldo. Andando nell’app e cliccando su prelievo SOS gli comparirà la cifra da erogare e un codice pin segreto da condividere con chi dall’altra parte deve raccogliere la somma. Una volta inserito, l’emergenza sarà superata per chi aveva bisogno di contanti. Una pratica utile per emergenze impellenti dove serve cash alla mano.

Impostazioni privacy