Incubo in Italia, soldi spariti su questi conti corrente: clienti in panico

Scenario terribile in Italia, con milioni di italiani che hanno trovato il saldo del conto corrente azzerato o quasi: cosa è successo 

errore BNL conti correnti
Chi ha visto il conto corrente azzerarsi all’improvviso, panico in Italia – CodiciAteco.it

Immaginate di aprire l’app del vostro conto corrente e trovare molti meno soldi del dovuto, specialmente se avete da parte un tesoretto importante: è probabilmente tra i peggiori incubi in assoluto. Ed è esattamente quello che è accaduto a migliaia e migliaia di italiani in queste settimane. Il commento generale è lo stesso parlandoci dal vivo o leggendo i post sui social: “Ho rischiato un infarto”. E come dargli torto: provate solo a immedesimarvi e ipotizzare – se avete per esempio 10.000€ sul conto – di trovarne appena 1.000€. Il balzo dal divano sarebbe inevitabile.

Senza entrare nel merito di chi purtroppo quest’incubo l’ha vissuto fino e in fondo – e parliamo di chi purtroppo è stato vittima di phishing o altre forme di truffa on line -, in questo caso c’è stato almeno un lieto fine ma tale precedente ha comunque generato preoccupazione e anche non pochi mormorii con ipotesi anche inquietanti. Al di là di quale sia il reale motivo di fondo, c’è chi è già pronto a spostare tutti i soldi su un altro conto in un’altra banca per non avere mai più uno scherzo del genere. Tale istituto, del resto, ha subito un danno di immagine non indifferente.

Caos conto corrente, cosa è successo con BNL

avviso BNL
Caos conto corrente, l’avviso di BNL a tutti i clienti – CodiciAteco.it

Parliamo di BNL, istituto che ha registrato un grosso problema tecnico col quale sono stati anche letteralmente azzerati migliaia di conti correnti e con altri che invece – a sorpresa – si sono ritrovati gonfiati improvvisamente. E’ stato il caos totale: addebiti scattati a raffica e bonifici senza logica ricevuti. Carte mischiate sul tavolo che hanno generato inevitabilmente il panico, intasando i centralini date le smisurate segnalazioni. C’è chi non ha nemmeno atteso di poter parlare con un operatore precipitandosi direttamente in filiale per chiedere spiegazioni e ottenere poi rassicurazioni.  

“Il problema era strettamente tecnico che è stato subito individuato e risolto in tempi brevi”, ha fatto sapere la banca. Un episodio sconcertante che ha gettato ombre sulla fragilità digitale e su quanto esposti siano i nostri risparmi, per molti i sacrifici di una vita intera. Poteva capitare a qualunque banca ma intanto in molti stanno già abbandonando BNL dopo questo episodio in quanto è stata persa la fiducia. Chi è invece rimasto, sta morbosamente controllando il saldo ogni giorno e per più volte nelle 24 ore.

Sulla pagina Facebook di BNL BNP Paribas è invece apparso il seguente messaggio come si evince nell’immagine in alto: “Informiamo che è stata ripristinata la situazione corretta sul conto corrente; l’anomalia è stata risolta e tutti gli addebiti multipli sono stati annullati. Il numero del Servizio Clienti , che prima non era raggiungibile per l’eccessivo volume di chiamate in entrata, sta tornando regolarmente accessibile anche grazie al rafforzamento del servizio per rispondere alle richieste. Ci scusiamo nuovamente per il disagio“. Il tutto è capitato in particolare tra il 28 e 30 marzo, per un fine settimana pre-Pasqua horror per milioni di italiani.

Impostazioni privacy