Hai ricevuto questo preavviso da Enel, non andare nel panico: cosa fare

Se l’Enel ti ha mandato questo preavviso scopri meglio come rispondere e cosa fare. Non cadere nel panico, qui c’è la soluzione. 

Enel preavviso
Enel preavviso cosa fare (Codiciateco.it)

Quando si tratta di bollette, le novità sono sempre all’ordine del giorno. Aspetti nuovi che sorgono ma quasi sempre non sono graditi. Le utenze sono un po’ lo zoccolo duro delle famiglie italiane soprattutto perché i loro importi sempre elevati mettono in difficoltà le risorse scarne degli stessi nuclei. Per questo motivo la notizia che possa esserci un bonus o in generale un sussidio che possa dare forza alle famiglie ad affrontare queste spese, è sempre un aspetto accolto con forte speranza.

I patronati ed CAF sono centri molto importanti perché forniscono assistenza all’utente. Talvolta però queste stesse domande possano trovare risposta ancora più velocemente, e come? Non è necessario recarsi presso gli appositi sportelli perché la stessa Enel ha già provveduto a dargli risposta direttamente dal proprio sito. E’ qui infatti possibile trovare uno spazio dedicato, arricchito periodicamente con le domande frequenti da cui è possibile attingere. Argomentazioni molto valide che concernono molti aspetti, dalla mancata ricezione della bolletta oppure alla domanda perché bisogna pagare se la bolletta equivale a zero.

Preavviso Enel,  questo è ciò che devi fare

bolletta Enel cosa succede
Enel preavviso (Codiciateco.it)

Tutte curiosità che molti si sono chiesti almeno una volta e la cui risposta può giovare all’utente assolutamente. Come la questione che adesso si andrà a sviscerare e che riguarda l’ipotesi in cui si riceve un preavviso da parte dell’Enel sul cellulare. La prima cosa da fare è non farsi prendere dal panico, la seconda regola consiste nel fare quello che adesso andiamo a vedere per non aggravare la propria posizione.

In qualsiasi momento può accadere di guardare il cellulare e ritrovarsi con un sms. Oggi questa tipologia di messaggi è meno diffusa rispetto ad una volta, complici le app di messaggistica presenti. E’ per questo motivo che quando arrivano gli sms sorge qualche domanda su chi possa essere e quindi può accadere di ritrovarsi con un SMS avente come mittente Enel Energia. Il messaggio può avere ad oggetto un sollecito di pagamento in cui si invita il cliente a pagare la somma dovuta entro un tot di tempo. Con l’avviso che qualora questo pagamento non dovesse essere eseguito, si subisce la sospensione della fornitura dell’energia elettrica.

Cosa fare in questi casi

Cosa bisogna fare in questi casi? Allora può accadere che l’Enel mandi l’SMS sebbene in realtà già l’utente abbia pagato la somma dovuta. Quindi se già la bolletta è stata pagata non dovete fare niente perché sarà l’ENEL che procederà con la registrazione del pagamento. Se invece non è stato fatto il pagamento, si consiglia di procedere tempestivamente proprio per evitare che si proceda con le azioni di recupero. Se si è ricevuta una diffida bisogna eseguire il pagamento dei termini riportati nella comunicazione.

Ad ogni modo può accadere purtroppo una distrazione, una svista quindi è possibile monitorare la situazione in tempo reale ed oggi ENEL lo permette in maniera molto semplice. Nello specifico basta accedere all’area clienti dal sito di Enel energia e selezionare la voce visualizza le bollette, in questo modo apparirà tutto l’elenco e per ognuna di essa vi sarà la voce da pagare in rosso oppure pagato in verde.

Soluzioni alternative

In alternativa è possibile usare l’app Enel energia e selezionare la voce bollette nel dettaglio fornitura. Ad ogni modo non allarmatevi perché se vi accertate che effettivamente vi sono dei pagamenti da fare, provvedete tempestivamente, anche comodamente da casa. Enel Infatti ha messo a disposizione già da tempo il servizio che consente di pagare online e quindi in pochissimi click avrete già saldato il vostro debito.

Impostazioni privacy