Come bloccare un addebito Sepa prima che scatti il pagamento

Non tutti lo sanno, ma è possibile bloccare un addebito Sepa sul conto corrente in poche mosse e prima che vengano scalati i soldi.

bloccare sepa
Come bloccare un addebito Sepa prima che scalino i soldi dal conto corrente – Codiceateco.it

Se ti trovi di fronte alla necessità di fermare un addebito Sepa prima che questo venga effettuato, è importante sapere che hai a disposizione diverse opzioni. Questo sistema di pagamento, che ha preso il posto del vecchio RID, ti consente di effettuare pagamenti automatici per una vasta gamma di servizi, dalle bollette delle utenze a abbonamenti e rate di mutuo. In pratica, si tratta della cosiddetta “domiciliazione bancaria” grazie alla quale il costo di alcuni servizi viene scalato direttamente dal proprio conto corrente.

Come bloccare un addebito Sepa prima dell’effettivo pagamento

addebito conto corrente
Ragazza sorridente con in mano i documenti della banca – Codiceateco.it

Ci possono essere momenti in cui, per vari motivi, si desidera interrompere questi pagamenti automatici. Quindi oggi tratteremo questo argomento così importante, vediamo subito cosa devi sapere per bloccare un addebito Sepa, quali sono i passaggi da seguire, i documenti necessari e le tempistiche da considerare.

È fondamentale comprendere che per attivare un addebito Sepa (ad esempio per il pagamento delle bollette o dell’abbonamento Internet) hai dato la tua autorizzazione attraverso la firma di un mandato. Visto che si tratta di una tua scelta, hai la possibilità di revocare l’autorizzazione stessa, interrompendo così i futuri addebiti. Per interrompere gli addebiti futuri, devi revocare il mandato SEPA.

Questo richiede che tu invii alla tua banca una comunicazione scritta, spiegando che desideri annullare l’autorizzazione agli addebiti sul tuo conto. Spesso questa operazione si può fare anche tramite il sito home banking del tuo conto corrente oppure recandoti in banca o chiamando. Online però, se sei abilitato ai servizi internet, dovresti poter revocare i mandati della domiciliazione bancaria.

Nel caso in cui tu debba fare una comunicazione scritta, assicurati di includere tutte le informazioni importanti come il tuo nome, indirizzo, i dettagli dell’ente che preleva automaticamente i soldi dal conto ed un riferimento specifico al mandato Sepa che desideri annullare. Per quanto riguarda i tempi, il mandato viene revocato immediatamente. Se hai già subito un addebito non autorizzato, hai fino a 13 mesi di tempo per richiedere il rimborso tramite la tua banca. Per gli addebiti autorizzati, ma che vuoi contestare, hai 8 settimane di tempo per richiedere un rimborso.

Revocare un mandato di addebito Sepa non significa chiudere un contratto con un fornitore. Quindi, se ad esempio hai l’addebito del costo dell’abbonamento Internet sul conto e lo revochi, allora poi dovrai trovare un altro metodo per pagare l’abbonamento, parlandone anche con il gestore. Per chiudere il contratto che hai stipulato con un fornitore, devi seguire l’iter stabilito dalle aziende, chiama il numero del tuo gestore e chiedi come fare per rescindere il contratto ed eventualmente se ci sono anche dei costi o dei vincoli contrattuali.

Impostazioni privacy