Sistema il giardino o il terrazzo: lo Stato ti aiuta a pagare

Lo Stato fornisce degli aiuti per sistemare il giardino o il terrazzo, tra bonus verde e altre agevolazioni in vigore nel 2024: quali sono?

Capo di azienda infuriato
Capo di azienda infuriato (Codiciateco.it)

Scopriamo le agevolazioni fornite dallo Stato per aiutare i cittadini a sistemare e migliorare terrazze e giardini. Si tratta di incentivi messi in campo per contrastare il degrado cittadino, e il degrado cittadino incomincia anche dalle abitazioni private, non solo delle zone pubbliche. Prima di tutto, cosa prevede il bonus verde 2024?

Grazie al bonus verde per la casa è prevista una detrazione Irpef del 23% per le spese sostenute per i miglioramenti degli spazi verdi privati, per una spesa massima di 5 mila euro. Tale agevolazione è valida non solo per il giardino, ma anche per altri spazi esterni, come balconi, terrazze e tetti verdi. Quali sono le regole da seguire per usufruire degli incentivi?

Come sfruttare il bonus verde: gli aiuti dello Stato per sistemare giardino e terrazzo

Giardino di casa
Giardino di casa (Codiciateco.it)

Come accennato, per il bonus verde è prevista una detrazione fiscale del 36% per le spese sostenute nel miglioramento del proprio spazio esterno, per una spesa massima di 5 mila euro. La detrazione Irpef viene ripartita in dieci quote annuali di pari importo, su un importo massimo di 5 mila euro per i lavori su ogni singola unità.

La detrazione massima che si riesce a ottenere è di 1800 euro, pari al 36% di 5 mila euro, per ogni immobile. Nel Bonus verde rientrano determinati lavori, tra cui realizzazione di giardini pensili, coperture e tetti verdi, grandi potature, riqualificazione di prati, piantumazione, realizzazione di impianti di irrigazione e pozzetti, recinzioni e spese di progettazione e di manutenzione dell’area verde.

Tutti i proprietari di immobili, inquilini in affitto, nudi proprietari, usufruttuari, possono sfruttare l’agevolazione. Ovviamente, le spese sostenute per i lavori devono essere tracciabili, quindi i pagamenti si devono effettuare tramite bonifico, o con carta di credito e bancomat, oppure con assegno non trasferibile.

In cosa consiste l’ecobonus 2024 per il miglioramento delle aree esterne di casa

Tra le agevolazioni edilizie per il miglioramento di spazi aperti rientra l’Ecobonus 2024, ma non solo. Econbonus e bonus ristrutturazioni prevedono una detrazione fiscale del 50% per lavori di miglioramento del proprio immobile per una spesa massima di 96 mila euro. La detrazione è fruibile in dieci quote annuali dello stesso importo.

Grazie al bonus ristrutturazioni è possibile far rientrare anche i lavori in terrazza, per realizzare verande, pergolati e arredamento per esterni. Grazie all’Ecobonus, invece, è possibile installare schermature solari di ogni genere, come tende da sole, tapparelle, persiane. Insomma, gli aiuti ci sono, e questa volta coinvolgono tutti, indipendentemente dal reddito, basta solo sfruttarli.

Impostazioni privacy