Se desideri lavorare poco e guadagnare un buono stipendio, queste le professioni per te

Lavorare poco e guadagnare uno stipendio soddisfacente ha indubbiamente dei benefici considerevoli: non è un sogno irraggiungibile, basti pensare a queste 10 professioni. 

10 professioni che fanno guadagnare tanto pur lavorando poco
10 professioni che permettono di guadagnare tanto lavorando poco (Codiciateco.it)

Nella realtà del mondo del lavoro di oggi, la maggior parte delle persone vive la sensazione di spendere tutto il proprio tempo a lavoro pur restando con pochi soldi in tasca. Indubbiamente, lavorare meno e guadagnare di più ha dei benefici sulla salute della persona. Da una parte si riduce notevolmente lo stress, dall’altra si ottiene la possibilità di godere più liberamente del proprio tempo a disposizione, non trovandosi costretti a sacrificarlo per adempiere a quei compiti quotidiani o casalinghi normalmente non eseguibili per via degli orari di lavoro ostacolanti.

Il tempo libero ha un valore e ce lo ha insegnato il periodo di pandemia, quando si è reso necessario il ritrovamento di un equilibro tra lavoro e vita privata. Questa forma di benessere è stata denominata a livello mondiale “work-life balance” ed è una condizione sempre più richiesta dai lavoratori. Le persone chiedono di non avere preoccupazioni economiche pur mantenendo del tempo da poter dedicare a sé stessi, alla propria famiglia e alle proprie amicizie. Fortunatamente, seppur per molti è difficile da immaginare, non si tratta di un’utopia: c’è chi ha scelto la professione giusta ed è riuscito a raggiungere questo obiettivo importante.

10 lavori che consentono di impegnare poco tempo e guadagnare tanto

10 professioni che fanno guadagnare tanto pur lavorando poco
Lavorare poche ore e guadagnare tanto: come farlo (Codiciateco.it)

Uno stipendio considerevole, nella concezione comune, è spesso legato all’avere più responsabilità e, quindi, al vivere un’attività lavorativa più stressante. In realtà, alcuni ruoli specifici possono condurre ad entrate economiche soddisfacenti pur lasciando molto tempo libero per ricaricare la “batteria” e dedicarsi a ciò che si ama fare. Analizziamo, a tal proposito, 10 professioni che sposano alla perfezione l’ideale di vita del work-life balance:

  1. Sviluppatore Software freelance: è una figura professionale che può scegliere come gestire il proprio tempo e guadagna tra i 50€ e i 150€ per ogni ora di lavoro. Il suo compito è quello di sviluppare software su misura per i clienti e creare applicazioni o piattaforme personalizzate in base alle esigenze del richiedente. Per svolgere il ruolo, è necessario padroneggiare i linguaggi di programmazione come Java, Python o C++.
  2. Copywriter o Scrittore freelance: consiste nel redigere testi pubblicitari, articoli, blog e altro materiale che viene commissionato. E’ importante possedere ottime abilità di scrittura, la giusta dose di creatività, delle competenze SEO e capacità di adattarsi al Tone of Voice richiesto dal contesto. Per queste figure, lo stipendio medio si aggira tra i 10.000€ e i 15.000€ l’anno ed è possibile gestire il lavoro in autonomia.
  3. Esperto in automation marketing: è colui che utilizza dei software specifici per rendere automatici i processi di marketing. La vera forza del lavoro sta nel gestire più clienti contemporaneamente, analizzando i loro dati e dedicandosi alla gestione delle campagne pubblicitarie. Tra le competenze necessarie, vi è la conoscenza dei software di automation marketing, capacità analitiche e comprensione del marketing digitale. Lo stipendio va, in media, dai 30.000€ ai 70.000€ l’anno.
  4. Trader sui mercati finanziari: è la figura professionale che acquista e vende titoli, azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari, guadagnando in base ai movimenti del mercato. Per non correre troppi rischi ed incappare in perdite importanti, è necessario conoscere i mercati finanziari, possedere abilità analitiche, di trading e di investimento. Si può guadagnare dai 50.000€ ai 100.000€ l’anno.
  5. Consulente di Gestione: parliamo di una figura importantissima nello sviluppo di un’azienda. E’ colui che aiuta l’azienda a migliorare le sue prestazioni, analizzando quali problemi esistenti ne inibiscono la crescita e sviluppando piani di ottimizzazione per rimediare. Il ruolo rende necessario possedere ottime capacità di problem-solving, abilità comunicative e interpersonali nonché la conoscenza approfondita dei settore al quale l’azienda fa riferimento. La remunerazione media varia dai 30.000€ ai 100.000€ l’anno in base all’esperienza e ai risultati in grado di ottenere.
  6. Investitore immobiliare: si occupa di comprare, vendere o gestire proprietà immobiliari per ottenerne profitto. Deve avere conoscenze del mercato immobiliare e capacità di negoziazione, nonché saper comprendere i regimi fiscali e giuridici del settore. Lo stipendio medio può cambiare notevolmente, si va dalle poche migliaia di euro l’anno fino, addirittura, a superare il milione di euro.
  7. Creator di contenuti digitali: il professionista in questione crea dei contenuti coinvolgenti da pubblicare online, guadagnando tramite pubblicità, sponsorizzazioni e merchandising. E’ l’attività perfetta per chi sa coinvolgere il pubblico, per chi possiede competenze in video editing e fotografia, nonché conoscenza delle varie piattaforme social. Anche in questo caso lo stipendio è molto variabile: andiamo dalle poche migliaia di euro l’anno a centinaia di migliaia di euro, in base alla propria notorietà e ai risultati in grado di garantire.
  8. Optometrista: è chiamato così colui che esamina gli occhi per rilevarne difetti, malattie e anomalie. Il lavoro consiste nell’effettuare delle visite e dei test della vista per determinarne la qualità ed individuare eventuali problemi. Per svolgere questa mansione è necessario conoscere l’anatomia dell’occhio e saper interpretare i risultati dei test. Lo stipendio medio può andare dai 30.000€ ai 70.000€ l’anno.
  9. Ingegnere informatico: sviluppa software o hardware, controlla che funzionino adeguatamente ed esplora nuove tecnologie per migliorare le operazioni attuali. Come lo sviluppatore, anche lui conosce i linguaggi di programmazione ed è in grado di trovare soluzioni efficaci quando subentrano anomalie. In Italia, questa figura professionale guadagna in media tra i 30.000€ i 55.000€ l’anno.
  10. Pilota di linea: si reca da una destinazione all’altra trasportando merci e persone, effettua controlli di sicurezza ed è in grado di fronteggiare le varie emergenze. Per operare, è obbligatorio possedere una licenza di pilota che richiede l’esperienza di ore di volo e il superamento di prove scritte e pratiche. Lo stipendio medio va dai 60.000€ fino a più di 200.000€ ogni anno.
Impostazioni privacy