Quale voto diploma serve per diventare postini di Poste italiane

Diventare postini di Poste Italiane è una prospettiva attraente per molti giovani: ebbene, vediamo quali sono i requisiti da dover soddisfare, in primis il voto dell’esame di Stato.

postino poste italiane voto minimo diploma
Voto minimo del diploma per diventare postino di Poste Italiane (Codiciateco.it)

Poste Italiane negli anni ha scelto di abbattere molte barriere restrittive in quanto ai requisiti d’assunzione dei portalettere. Molti giovani sono sempre stati attratti da questa professione dinamica: consente di entrare all’interno di una delle più grandi aziende italiane e, al contempo, di vivere il lavoro senza noia e staticità, ponendosi a contatto con la propria città nella maniera più assoluta.

Dopo il diploma, ogni anno, Poste riceve diverse candidature spontanee per la posizione di postino. Allo stesso tempo, l’Ente  responsabile dei servizi postali, bancari, finanziari e di telecomunicazione, rinnova spesso le proposte d’assunzione in tutto il territorio nazionale. Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti e, in particolar modo, quale voto minimo è richiesto per essere presi in considerazione.

Diploma, quale voto minimo è necessario per essere assunti da Poste Italiane

postino poste italiane voto minimo diploma
Poste Italiane, voto minimo del diploma per diventare postino (Codiciateco.it)

Proprio di recente, Poste Italiane ha cambiato le procedure di assunzione. Questa mossa ha di gran lunga agevolato tantissimi candidati, poiché i nuovi requisiti stabiliti dall’Ente rendono più facili le selezioni. Se per gli anni passati il vincolo del voto medio è stato piuttosto rigido, 70/100 per il diploma e 102/110 per la laurea, oggi le cose si fanno più morbide e tolleranti.

Dal 2024, l’azienda ha annunciato l’abolizione del voto medio per l’assunzione come portalettere. Si tratta di una barriera abbattuta che non influisce più come criterio di selezione e scrematura dei candidati. Gli aspiranti postini possono dunque tirare un sospiro di sollievo: anche con una votazione d’uscita dalle scuole medie superiori piuttosto bassa, hanno la possibilità di entrare a far carriera nel mondo di Poste Italiane. Ricordiamo anche che non è richiesta alcuna esperienza pregressa. Resta, ovviamente, obbligatorio rispettare il requisito del possedimento della patente di guida in corso di validità che consenta la guida dei mezzi aziendali. Per la provincia di Bolzano, il documento deve essere bilingue italo-tedesco. Sul sito ufficiale dell’ente è possibile prendere visione di tutta la lista delle posizioni aperte. Vedi anche quanto guadagna in media un postino. 

Impostazioni privacy