Puoi avere 460€ sulla carta: ma occhio, devi spenderli entro questa data

E’ possibile ottenere sulla propria carta 460€: ecco come fare per avere questa cifra, ma attenzione al termine ultimo per spenderli dal momento che è stata già fissata anche la data.

Soldi e calendario
Come ottenere 460€ sulla propria carta: attenzione alla scadenza (Codiciateco.it)

La situazione in termini economici nel Paese non è delle migliori, per usare un eufemismo. Non a caso, infatti, molte persone versano in condizioni molto delicate e per questo motivo quando arrivano aiuti pubblici si tratta di una autentica boccata di ossigeno per molte famiglie. Nel nostro caso specifico andremo a puntare i riflettori proprio su una sorta di bonus del valore pari a 460€ che possono rappresentare un aiuto importante per molte famiglie.

Con il rincaro dei prezzi, non accompagnato, come spesso accade, da un congruo aumento degli stipendi, sta diventando difficile per sempre più profili andare avanti. Ed anche semplicemente fare la spesa è un fattore che non si può più prendere con la leggerezza che c’era, invece, un tempo. In tal senso arrivano novità importanti. In questo articolo l’intenzione è quella di offrire ai nostri lettori una guida su come ottenere questi 460€. Che, ovviamente, non sono per tutti ma che hanno dei requisiti ben specifici. E dei limiti anche su come andranno spesi.

460€ sulla carta: di che cosa si tratta e come ottenerli

Sezione del supermercato
Andiamo a vedere come ottenere e come spendere questo bonus di 460€ (Codiciateco.it)

Sono ovviamente diversi i bonus che vengono messi a disposizione, da qualche tempo a questa parte, delle famiglie con meno possibilità in termini economici. In tal senso, uno dei più importanti per la vita di tutti i giorni è senza ombra di dubbio il cosiddetto bonus asilo nido. La natura dell’oggetto di questo articolo, però, è un altro bonus che mette a disposizione di alcune famiglie la cifra pari a 460 €.

Si tratta della Carta Risparmio Spesa. Essa è riservata a chi ha un ISEE pari o inferiore a 15.000€ e fa parte di un nucleo familiare composto da almeno 3 persone. Essa viene riconosciuta dal Comune di appartenenza a chi ne ha diritto. Anche se hanno i requisiti fin qui esposti, non possono usufruirne coloro i quali percepiscono il reddito di cittadinanza, la Naspi, la cassa integrazione o altri fondi di solidarietà.

Si potrà investire questa cifra, però, attenzione, solo ed esclusivamente per acquistare generi alimentari o beni di prima necessità. Di questi 460€, però, 77,20€ potranno essere spesi anche per il carburante.

Carta Risparmio Spesa: entro quando va spesa?

L’attivazione di questa carta è arrivata il 31 gennaio 2024, l’importo che viene messo a disposizione delle famiglie che ne hanno diritto dovrà essere speso entro e non oltre il 15 marzo del corrente anno. Un modo, questo, per evitare di disperdere questo bonus e di far spendere tutto l’importo in un tempo relativamente stretto.

Impostazioni privacy