Pensione marito e moglie: possono incidere una sull’altra?

La pensione di anzianità percepita dal marito finisce o meno per incidere sulla pensione percepita dalla moglie: ecco tutte le informazioni al riguardo. 

pensione di moglie e marito
Pensione di anzianità: come influiscono tra loro le pensioni di moglie e marito – codiciateco.it

In un nucleo famigliare composto da una coppia di coniugi è possibile percepire sia la pensione del marito che quella della moglie? Per dare una risposta non è necessario prendere in considerazione individualmente il reddito percepito da ciascun coniuge che ha raggiunto il requisito contributivo minimo e che quindi percepisce la pensione. Ecco nel dettaglio cosa bisogna considerare.

Pensioni di anzianità in un nucleo famigliare composto da moglie e marito

marito e moglie in pensione
Marito e moglie in pensione – codiciateco.it

Nel caso di nuclei famigliari composti da moglie e marito, spesso sorgono quesiti circa il pagamento delle imposte o l’accreditamento delle pensioni di anzianità. Se sono frequenti casi in cui, ad esempio, moglie e marito sono intestatari di due diverse utenze elettriche (prima casa e seconda casa) e si vedono addebitare le tasse entrambi sulle due utenze elettriche, non possono sussistere casi in cui la pensione di un coniuge influenza l’importo della pensione dell’altro coniuge.

Le pensioni di anzianità vengono calcolate sulla base dei contributi versati e dell’età di accesso. In tal senso, non sono influenzate da redditi personali, né dai redditi familiari o coniugali. Nel caso in cui un coniuge riceva già la pensione, non verranno imposti decurtazioni o ridimensionamenti della pensione nel momento in cui l’altro coniuge si ritirerà dal lavoro. L’assegno mensile è infatti legato a quanto è stato versato durante l’intera carriera lavorativa. Coniugi pensionati beneficeranno dell’importo intero senza riduzione.

Le pensioni assegnate attraverso il sistema pensionistico retributivo o misto potranno essere integrate al trattamento minimo se l’importo risulta inferiore alla pensione minima fissata dalla legge. Solo alcuni redditi devono essere presi in considerazione per vedere se è possibile trattamento minimo. Questi redditi quelli soggetti a imposta sulle persone fisiche (IRPEF). L’Irpef si applica sul reddito complessivo del soggetto. L’imposta lorda si calcola applicando al reddito complessivo, al netto degli oneri deducibili, le aliquote per scaglioni. Per il calcolo è possibile utilizzare il sito web dell’Agenzia delle Entrate.

Impostazioni privacy