Pensione INPS obbligatoriamente in contanti da luglio: chi riguarda

Chi percepisce la pensione di anzianità riceverà dall’INPS l’accredito obbligatoriamente in contanti da luglio: ecco quali categorie riguarda questa novità. 

pensioni in contanti
Pensione in contanti da luglio: cosa cambia – codiciateco.it

I pagamenti della pensione di anzianità a partire dal mese di luglio avverranno solo tramite contanti o bonifici. Non sarà più possibile erogare le pensioni tramite assegni. A renderlo noto è un comunicato stampa del 29 marzo 2024 con cui l’INPS ha annunciato importanti novità per i pensionati che risiedendo all’estero e in particolare nei Paesi europei. Ecco tutte le informazioni in merito.

Pensione di anzianità in contanti a partire dal mese di luglio: ecco tutti le informazioni in merito

marito e moglie percepiscono la pensione in contanti
Quali categorie di beneficiari percepiranno la pensione in contanti – codiciateco.it

Il pagamento della pensione di anzianità per chi risiede all’estero non potrà più essere accreditata tramite assegno di deposito non trasferibile. Nel messaggio pubblicato sul sito web dell’INPS è stato comunicato che nei prossimi mesi l’erogazione della pensione tramite assegno di deposito non sarà più possibile.

I pensionati residenti nei Paesi europei dovranno comunicare all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) le coordinate bancarie per il pagamento, dal momento che non è più prevista l’erogazione della pensione a mezzo assegno di deposito. Non sempre le pensioni di anzianità sono sufficienti a coprire i costi della vita. Per questo motivo sono molte le persone che decidono di trasferirsi dopo aver terminato di lavorare.

Tutti i pensionati residenti all’estero che percepivano l’assegno per la pensione devono fornire i dati richiesti entro giugno. I pagamenti delle pensioni all’estero, secondo quanto previsto dal contratto tra l’INPS e il gestore di pagamenti all’estero, Citybank N.A., sono sempre avvenuti tramite accredito su conto corrente bancario, in contanti allo sportello Western Union o tramite assegno di deposito non trasferibile. L’INPS ha deciso di eliminare in modo graduale l’erogazione delle pensioni a mezzo di assegno, a causa delle difficoltà nella consegna dei pagamenti tramite assegno di deposito.

La novità riguarda al momento i pensionati residenti in Austria, Belgio, Tunisia e Australia. I pensionati che risiedono all’estero riceveranno un modulo da Citibank, per acquisire i dati bancari da compilare e inviare entro il 15 giugno 2024. Il modulo dovrà essere compilato e restituito entro la scadenza, allegando un documento d’identità valido e un documento prodotto dall’istituto bancario estero nel quale siano indicate le coordinate bancarie per l’accredito. I pensionati che non rispetteranno la scadenza sono tenuti a contattare il Servizio Citibank di assistenza.

Sarà possibile utilizzare l’indirizzo di posta elettronica inps.pensionati@citi.com oppure chiamare il numero +39 02 6943 0693. In alternativa è possibile contattare i numeri telefonici gratuiti dedicati riportati nel sito web di ciascuna Banca alla voce Numero Verde Nazionale.

 

Impostazioni privacy