Orologi che misurano la pressione sanguigna, sono davvero affidabili?

Alcuni dei dispositivi più importanti per il monitoraggio della salute sono gli orologi che misurano la pressione sanguigna, ma quanto sono affidabili?

I dispositivi che riescono a monitorare lo stato della nostra salute sono sempre più popolari e diffusi, e tra questi ci sono gli orologi che misurano la pressione sanguigna, anche se molte persone si chiedono quale sia la loro effettiva efficacia. Vediamo, quindi, il funzionamento di questi oggetti, le caratteristiche più importanti, la loro precisione e tutto ciò che bisogna sapere per capire quale sia il migliore da comprare.

Tutto quello che bisogna sapere a proposito degli orologi che misurano la pressione sanguigna

La questione essenziale che ci si pone è se gli strumenti elettronici per la misurazione della pressione possono essere considerati attendibili, cioè se forniscono una misurazione sufficientemente precisa della pressione arteriosa confrontata con un dispositivo a colonna di mercurio, che rappresenta ancora lo standard di riferimento. La risposta è affermativa, ma con una condizione: devono essere stati sottoposti a validazione. Il termine, “validati”, è estremamente importante, poiché si riferisce all’esistenza di protocolli precisi che stabiliscono lo scarto massimo accettabile tra le misurazioni effettuate con questi dispositivi e quelle effettuate con l’apparecchio a mercurio.

Orologio per la pressione arteriosa
Orologio per la pressione arteriosa | Pixabay @PeopleImages – Codiciateco

Questi criteri sono stati sviluppati dalla British Hypertension Society (BHS), dall’Association for the Advancement of Medical Instrumentation (AAMI) e dalla European Society of Hypertension (ESH). Va considerato che non tutti i dispositivi automatici attualmente in vendita sono stati sottoposti a tali verifiche e che tra quelli che lo sono, non tutti hanno superato il test.
In merito agli apparecchi automatici applicabili al braccio, escludendo quelli “da polso” e “da dito”, alcuni offrono una garanzia di determinazione affidabile della pressione arteriosa. Il numero di dispositivi positivamente validati sta aumentando rapidamente, rispondendo alla crescente esigenza dei produttori di commercializzare strumenti conformi ai requisiti tecnici necessari.
Nella pratica clinica, per gli ipertesi, si nota solitamente che le misurazioni con strumenti automatici forniscono valori inferiori rispetto all’apparecchio classico (a mercurio o aneroide) utilizzato dai medici.
Ciò è dovuto al fatto che si tratta di due approcci diversi, basati su principi fisici distinti, e quindi inevitabilmente producono valori in qualche misura divergenti. La misurazione con gli apparecchi classici utilizza il metodo auscultatorio, mentre la maggior parte degli apparecchi automatici rileva la pressione mediante il metodo oscillometrico. Nel metodo auscultatorio, la pressione arteriosa sistolica (o massima) viene determinata ascoltando i toni quando il bracciale viene sgonfiato con lo stetoscopio; la pressione diastolica (o minima) viene rilevata quando i toni scompaiono. Con il metodo oscillometrico, vengono rilevate le oscillazioni causate dall’arteria nell’aria all’interno del manicotto gonfiabile del bracciale: le prime oscillazioni corrispondono alla pressione sistolica e quando queste oscillazioni si attenuano e poi si interrompono, otteniamo la pressione diastolica. In altre parole, i due tipi di apparecchio misurano fenomeni diversi e quindi è difficile che coincidano in modo assoluto. È noto da tempo che la pressione sistolica, misurata sulla base della scomparsa della pulsazione dell’arteria radiale al polso, risulta inferiore (solitamente di circa 10 mmHg, talvolta anche di più) rispetto a quella rilevata ascoltando i toni con lo stetoscopio nella misurazione “classica”.

Alcuni strumenti, come gli smartwatch, consentono proprio la misurazione della pressione sanguigna, ma come funziona il meccanismo che permette questa azione? Gli smartwatch sfruttano sensori per monitorare il battito cardiaco e determinare la pressione arteriosa. Prima di iniziare il monitoraggio, gli utenti devono calibrare l’orologio utilizzando un classico misuratore da braccio. Dopo la calibrazione, il dispositivo sarà in grado di fornire letture precise della pressione sanguigna grazie al sensore cardiaco. L’evoluzione degli smartwatch, grazie all’impiego di sensori cardiaci per il monitoraggio della pressione arteriosa, è sempre più evidente. Con la calibrazione dell’orologio tramite un misuratore tradizionale da braccio, gli utenti possono ottenere letture precise della pressione sanguigna, trasformando questo dispositivo in uno strumento prezioso per la prevenzione e la gestione delle malattie cardiache.

Ma qual è, al momento, la considerazione che si ha dei dispositivi che misurano la pressione sanguigna? La tecnologia per la misurazione della pressione nei dispositivi indossabili è diventata sempre più affidabile, guadagnandosi la fiducia di numerose persone. Grazie all’utilizzo di sensori di alta qualità e a programmazioni avanzate, questi dispositivi sono in grado di fornire letture accurate della pressione sanguigna in qualsiasi momento della giornata. Inoltre, molte persone apprezzano la comodità di monitorare la propria pressione senza dover ricorrere a visite mediche o cliniche. La precisione dei dati e la praticità offerta sono solo alcune delle ragioni per cui la popolarità degli indossabili per la misurazione della pressione è in continua crescita.

Orologio per la pressione arteriosa
Orologio per la pressione arteriosa | Pixabay @deimagine – Codiciateco

La valutazione dell’efficacia dei dispositivi per la misurazione della pressione rappresenta una sfida tecnologica in continuo sviluppo. La precisione delle misurazioni è fondamentale per garantire la sicurezza dei pazienti e ottenere diagnosi accurate. Tuttavia, la complessità dei sistemi di misura e la diversità delle tecnologie impiegate rendono arduo assicurare un alto livello di affidabilità in tutti i contesti. La ricerca nell’ambito dell’intelligenza artificiale e delle tecnologie dei sensori può aprire nuove prospettive per migliorare la valutazione dell’efficacia dei dispositivi per la misurazione della pressione.

L’innovazione tecnologica è in costante progresso, coinvolgendo anche i dispositivi per la misurazione della pressione arteriosa. Oggi, sono disponibili orologi digitali per la misura della pressione che offrono maggiore precisione e affidabilità rispetto alle versioni più datate. Tuttavia, la precisione e la sicurezza di questi dispositivi dipendono dalla corretta calibrazione e manutenzione. È essenziale che i pazienti ricevano una formazione adeguata sull’utilizzo corretto di tali orologi per evitare rischi di lesioni o problemi di salute. La tecnologia digitale ha indubbiamente contribuito a migliorare l’accuratezza delle misurazioni, ma l’attenzione alla formazione dei pazienti e alla sicurezza rimane fondamentale.

Gli orologi dedicati alla misurazione della pressione sanguigna sono diventati un ausilio prezioso per coloro che necessitano di monitorare costantemente i propri parametri vitali. Tuttavia, è cruciale considerare che non tutti i dispositivi sul mercato godono di affidabilità. Pertanto, è essenziale fare una scelta oculata, preferendo modelli di alta qualità di marchi affermati. Inoltre, è importante comprendere che la misurazione della pressione tramite questi orologi non può sostituire quella eseguita da un professionista medico, ma può offrire un utile riferimento in situazioni di emergenza. In ogni caso, grazie all’evoluzione tecnologica recente, tali strumenti stanno diventando sempre più precisi e rispondenti alle esigenze degli utenti.

Impostazioni privacy