Novità per te se sei cliente Prime: stanno arrivando gli avvisi

Sei cliente Amazon Prime, hai già saputo dell’ultimissima novità introdotta? Molti stanno già ricevendo gli avvisi dall’azienda 

PrimeVideo
In cosa consiste la nuova comunicazione ai clienti Amazon Prime – CodiciAteco.it

Diciamoci la verità: c’era una vita prima e dopo Amazon. Tale e-commerce, con la sua politica e comodità, ha completamente rivoluzionato il mercato e le abitudini dei consumatori facendo da apripista a una serie altre aziende che hanno seguito le stesse politiche. Esploso durante la fase di transizione della nuova era, Amazon ha concesso un lusso ai clienti non indifferente: cercare qualsiasi cosa a portata di un click. Comodamente dal divano e senza dover girare un’intera città come sarebbe stato altrimenti necessario, specialmente per un acquisto urgente o necessario.

Un tempo funzionava così: se non lo trovavi in un negozio, via in un altro e così via finché non i battevano chilometri e chilometri. Oggi invece la reperibilità non è più un problema così come anche la distanza: al massimo serve pazienza per entrambe le cose, ma il prodotto ricercato arriverà. E se non dovesse piacere, funzionare come pensato o corrispondere a ciò che si cercava esattamente, si può anche fare serenamente il reso gratuito che è stata un’altra forza dell’azienda in questi anni. Alla fine ha finito per l’offrire ai clienti anche un altro servizio, sempre gratuito ed extra all’attività di acquisto: Prime Video.

Sei cliente Amazon Prime? C’è una novità per te

Prime Video
La novità Prime Video: anche qui arriva la pubblicità – CodiciAteco.it

Chi è cliente Prime, e gode di agevolazioni sulle consegne e sconti sulla merce, ha da diversi anni a questa parte accesso anche a un catalogo di film, serie televisive e documentari spesso anche di produzione originale da vedere su qualsiasi dispositivo. C’è una novità però per questo 2024 per quanto riguarda tale piattaforma on line. Se finora la visione era liscia e senza interruzioni pubblicitarie, ora anche Prime Video si è adeguato agli altri colossi come Netflix e Disney+ che hanno introdotto un pacchetto basico con pubblicità e altri successivi senza.

A differenza delle altre realtà, considerando che il servizio è incluso in generale nel prezzo per essere cliente Prime, la visione con interruzioni pubblicitarie resterà gratuito, mentre bisognerà pagare 1,99€ nel caso in cui si voglia rinunciare agli stop e continuare a godere dei contenuti senza ricevere fastidi. La comunicazione sta già comparendo sugli schermi televisivi di tutte le persone che hanno effettuato l’accesso a Prime da quando è subentrata tale novità: colti di sorpresa, molti – ignari del cambiamento – avranno cliccato ‘sì’ o ‘no’ senza nemmeno capire troppo il riferimento. Nessun problema: in caso di ripensamento, in un senso o nell’altro, si può serenamente fare dietrofront.

Perché anche Prime ha ceduto alla pubblicità

Amazon ha però puntualizzato che la pubblicità riguarderà gli eventi in diretta e in generale per quanto riguarda la fruizione standard, ma non sarà compresa per i film a noleggio. Sul perché anche la mega società di Bezos abbia aderito a tale compromesso, è la stessa a spiegarlo in una precedente email inviata ai clienti in cui si preannunciava la novità in arrivo: “Così da continuare ad investire in contenuti di qualità e di aumentare questi investimenti nel tempo e di conseguenza supportare il mantenimento della qualità e quantità dei contenuti inclusi in Prime Video”.

Impostazioni privacy