Neonati e bambini in aereo, spettano tariffe agevolate: cosa devi sapere

Neonati e bambini, quali sono le agevolazioni previste per i viaggi in aereo. I benefit che si possono ottenere.

bambini in aereo
Bambini in aereo, le agevolazioni esistenti (codiciateco.it)

I viaggi delle famiglie in aero sono ormai la normalità e sempre più spesso capita di viaggiare in aereo insieme a nuclei con bambini molto piccoli. Sono cambiati gli approcci colturali e sociali e oggi non si considera più sconveniente spostarsi anche dei neonati. In questa maniera si abituano a spostarsi, in un mondo che sempre più prevede la necessità di viaggiare e adattarsi a contesti e paesi diversi da quelli di nascita.

Ma come si comportano le compagnie aeree nei confronti dei loro clienti più piccoli? Esistono delle condizioni vantaggiose? la risposta immediata è sì, ci sono delle condizioni particolari per i viaggiatori più piccoli, ma ogni compagnia a le sue regole e in genere si devono rispettare speciali protocolli. Vediamo qualche esempio?

Bambini e neonati in aereo, le condizioni e le agevolazioni

bambina in aereo
Bambina in aereo, le attività dedicate per i più piccoli (codiciateco.it)

In genere i piccoli viaggiatori possono fruire di tariffe ribassate, con prezzi abbastanza convenienti. In termini complessivi si può affermare che i bambini compresi tra pochi giorni di età e 24 mesi pagano tariffe ridotte nelle tratte nazionali, pari a circa 24 euro. Nei voli internazionali, i bambini di questa fascia hanno invece dell consistenti agevolazioni tariffarie rispetto ai prezzi dei biglietti degli adulti. Per i bambini tra 2 e 12 anni, invece, ci sono agevolazioni diverse per molte compagnie, anche per bagagli e valigie.

Le indicazioni precise delle politiche adottate dalle compagnie in tema di viaggi di bambini possono essere facilmente reperite sui siti ufficiali delle stesse. La distinzione tra adulti e bambini è di solito evidente per quanto riguarda i prezzi. Inoltre occorre sapere che i bambini che viaggiano con tariffe agevolate sono quelli tra gli 8-14 giorni fino ai 24 mesi. Mentre dai 15-16 anni si applicano le tariffe per adulti. Per esempio i voli su Ryanair i neonati con meno di 8 giorni non possono volare, mentre i bambini fino ai due anni devono essere accompagnati da un adulto di almeno 16 anni.

Su Easyjet passeggini o seggiolini possono essere imbarcati gratuitamente in stiva, ma occorre sapere che per i neonati sotto i 14 giorni il volo non è consentito, mentre fino ai 15 anni si deve essere accompagnati da un adulto. Wizz Air ha regole più severe: i bambini da 14 giorni fono a due anni devono viaggiare in braccio a un accompagnatore adulto. Dai due ai 14 anni devono viaggiare insieme a un adulto e pagano la tariffa intera.

Su ITA Airways ci sono agevolazioni, posti riservati e sconti. Inoltre c’è il battesimo dell’aria, un piccolo certificato firmato dal comandante, se il bambino è al suo primo volo. Per le tariffe in genere i costi sono contenuti: 24-26 euro fino a due anni di età. Diverse compagnie chiedono di comprare un posto accanto quello del piccolo viaggiatore.

Alcune compagnie come Lufthansa o Air Canada hanno poi vantaggi molto importanti per i viaggiatori più piccoli con sconti o addirittura viaggi gratuiti fino ai due anni. KLM e Emirates prevedono anche attività e giochi per intrattenere i bambini durante il volo.

Impostazioni privacy