NASpI, cambia tutto: controlla le novità

Cambiate le modalità per la presentazione della domanda di disoccupazione NASpI: ecco tutte le novità in merito.

Novità INPS sulla NASpI
Novità nella presentazione della domanda INPS per la NASpI – codiciateco.it

Le novità introdotte con la Legge di Bilancio 2024 sono numerose. Tra le novità rientrano anche i cambiamenti nella presentazione della domanda per la disoccupazione NASpI. I fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) hanno finanziato il progetto di “Reingegnerizzazione della NASpI e DIS-COLL”. La nuova procedura di domanda di prestazioni di Disoccupazione avverrà su una piattaforma “ID 3.0” e diventerà la modalità esclusiva di presentazione della domanda di indennità di disoccupazione. Quali sono dunque i passaggi da seguire per inoltrare l’istanza di disoccupazione? Ecco tutte le informazioni in merito.

Le nuove modalità per presentare la domanda di disoccupazione NASpI: ecco cosa stabilisce la circolare dell’INPS

calendario marzo INPS
Le date del pagamento NASpI nel mese di marzo 2024 – codiciateco.it

Con la circolare numero 804 diffusa sul sito web dell’INPS il 23 febbraio 2024 sono state comunicate le nuove procedure online dedicate alle prestazioni di disoccupazione. Queste procedure, a decorrere dal primo marzo 2024, diventeranno le modalità esclusive di presentazione delle domande di NASpI e di DIS-COLL per cittadini, Contact center e patronati.

La NASpI, acronimo indicante la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego, è un sussidio economico destinato a quanti hanno perso il lavoro dopo essere stati licenziati. Questo sussidio spetta a chi ha firmato un contratto di apprendistato e ai lavoratori privati con contratto a tempo determinato ed indeterminato. Possono richiedere la NASpI anche i dipendenti pubblici con un contratto di lavoro a termine e i soci lavoratori di qualsiasi tipo di cooperativa. La NASpI spetta inoltre al personale artistico, con rapporto di lavoro subordinato, e agli operai agricoli a tempo indeterminato delle cooperative e loro consorzi. Anche chi ha oltre sessantasette anni ha diritto a richiedere la NASpI.

Procedure per presentare la NASpI da marzo 2024

I cittadini che devono presentare l’istanza di disoccupazione dovranno utilizzare il servizio di presentazione delle domande accessibile dal sito web dell’INPS. La domanda potrà essere presentata entro sessantotto giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. Per richiedere la disoccupazione, occorre possedere alcuni requisiti. Innanzitutto bisogna aver perso il lavoro per licenziamento e aver maturato almeno tredici settimane di contribuzione, nei quattro anni precedenti l’inizio della disoccupazione.

Per presentare l’istanza si deve procedere prima con l’autenticazione attraverso la propria identità digitale (SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale; CNS, Carta Nazionale dei Servizi; CIE 3.0, Carta di Identità Elettronica). Poi in “Sostegni, Sussidi e Indennità”, nella sezione “Per disoccupati”, si dovrà scegliere o il campo “NASpI: indennità mensile di disoccupazione” oppure quello “DIS-COLL: indennità mensile di disoccupazione”. A quel punto sarà possibile procedere con la presentazione dell’istanza. Nel secondo caso, la DIS-COLL (Disoccupazione dei Collaboratori) è invece l’indennità di disoccupazione mensile, ovvero una prestazione a sostegno dei collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, assegnisti di ricerca e dottorandi di ricerca con borsa di studio che abbiano perduto la propria occupazione.

 

Impostazioni privacy