Multe monopattini elettrici, cosa prevede il nuovo codice della strada

Multe monopattini elettrici, quali sono le novità introdotte, con obblighi e regole che i conducenti di questo mezzo dovranno rispettare.

monopattino elettrico
Nuove regole per il monopattino elettrico (codiciateco.it)

Il nuovo Codice della Strada sta per giungere alla sua fase conclusiva in Parlamento e presto diventerà una realtà per tutti gli utenti della strada, dai conducenti di mezzi a motore ai pedoni, dai ciclisti agli utilizzatori di monopattini elettrici. Questi ormai sono entrati a far parte a pieno titolo della circolazione stradale.

Non si tratta più di un mezzo giovanile o di un divertimento. Il suo utilizzo è diventato comune come trasporto per tragitti medi e brevi, come collegamento e raccordo per stazioni ferroviarie o di metropolitana, come integrazione ad altri mezzi di trasporto urbano. La loro larga diffusione ha quindi spinto il legislatore a ridefinirne le regole di circolazione.

Multe monopattini elettrici, i cambiamenti introdotti

casco monopattino elettrico
Casco sul monopattino elettrico obbligatorio per tutti (codiciateco.it)

I monopattini sono spesso coinvolti in  incidenti e una maggior sicurezza nei viaggi è arrivata da varie parti al ministero dei Trasporti. Quindi meno tolleranza nelle intenzioni del legislatore con multe e sanzioni, per comportamenti illeciti o semplicemente pericolosi per la propria incolumità e per quelle di altri utenti della strada.

Obblighi introdotti sono diversi. Si comincia dall’assicurazione prevista a prescindere dal tipo di uso e dalla  zona di circolazione. L’assicurazione è obbligatoria anche per i veicoli fermi. La multa per chi ne è sprovvisto varia tra i 100 e i 400 euro. Per i conducenti sarà possibile controllare le tariffe assicurative sul sito IVASS prima di scegliere, ma la copertura resta obbligatoria.

Altro obbligo per la micro-mobilità è il contrassegno adesivo plastificato e non rimovibile. La targa non potrà essere contraffatta o alterata e riguarderà i monopattini, proprio per consentire la loro assicurazione. Il contrassegno sarà richiedibile, a spese del conducente, all’Istituto poligrafico e Zecca dello Stato. La circolazione di monopattini senza targa sarà vietata e si rischia una multa tra i 100 e i 400 euro.

Un norma che riguarda la sicurezza dei conducenti di questi mezzi è quella sul casco, anche per i maggiorenni, che diventa obbligatorio. L’uso del casco è indispensabile per contenere il numero degli incidenti con conseguenze gravi. Finora l’obbligo era valido solo per i minorenni, ma ora è esteso a tutti i conduttori di monopattino elettrico.

Si prevedono infine anche una serie di regole e divieti inerenti la circolazione di questi mezzi. Dal divieto di circolazione contromano o sul marciapiede a quello di sosta selvaggia. Poi dal divieto di circolazione sulle strade extraurbane all’obbligo di frecce e freno su entrambe le ruote (multa tra 200 e 800 euro per i trasgressori). Dal limite di velocità a 50 chilometri orari al divieto di contraffare o modificare il motore del monopattino, questo vale anche per i dati del proprietario.

Impostazioni privacy