Isee basso: tutti i bonus che puoi richiedere nel 2024

Ecco cosa rimane dal 2023, cosa cambia, e le nuove agevolazioni volute dal Governo per l’anno appena cominciato

Nel panorama delle agevolazioni e dei vantaggi introdotti dal Governo nel 2024, le disposizioni a favore di chi presenta un basso Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) hanno assunto un ruolo centrale nella Legge di Bilancio.

Queste misure, concepite per sostenere le famiglie con un Isee inferiore a determinate soglie, hanno lo scopo di fornire supporto economico tangibile in diversi ambiti della vita quotidiana a chi soffre di un reddito più basso.

Quali agevolazioni attendono i redditi più bassi nel 2024?

Le modifiche apportate alle normative relative all’Isee dal 1° gennaio 2024 hanno ridefinito i criteri di accesso e hanno previsto una serie di benefici, ampliando la gamma di aiuti disponibili, e modificandoli in altri casi.

Ecco una breve guida che verrà poi approfondita nel resto dell’anno, punto per punto.

Bonus bollette 2024: si inizia con i potenziamenti

Una delle principali aree in cui vengono offerti benefici è rappresentata dalle spese domestiche. Il bonus sulle bollette, ad esempio, è stato potenziato per il primo trimestre del 2024, mirando a sostenere le famiglie in difficoltà economica o persone con particolari disagi fisici.

Sconti sulle utenze di luce, acqua e gas possono essere ottenuti a condizione di possedere un Isee inferiore a determinate soglie, che variano a seconda del tipo di agevolazione richiesta.

La Carta Dedicata a Te per la spesa

Un altro punto che ci portiamo dietro dall’anno scorso è rappresentato dalla Carta Dedicata a Te, distribuita dai Comuni ai cittadini con Isee inferiore a 15.000 euro.
Questa carta offre un bonus specifico di 360 euro che può essere utilizzato per acquisti alimentari o presso le farmacie.

Oltre alla Carta Dedicata a Te, è previsto anche un bonus benzina per i titolari del beneficio, da utilizzare anche per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico.

Resta anche la Carta Acquisti per gli over 60

Anche la Carta Acquisti ordinaria, destinata a cittadini sopra i 60 anni o a famiglie con bambini sotto i tre anni e Isee inferiore a determinate soglie, continua ad essere attiva nel 2024. Questa carta fornisce un bonus bimestrale di 80 euro spendibile per l’acquisto di generi alimentari o per il pagamento delle bollette.

Tali beneficiari devono possedere un Isee inferiore a a 8.052,75 euro, limite che sale a 10.737 euro per chi ha compiuto 75 anni.

Carta acquisti 2024 come richiederla
Ecco a chi spetta e come richiedere la carta acquisti (Foto Ansa) – codiciateco.it

Bonus psicologo 2024: chi può averlo

Rinnovato anche il bonus psicologo 2024 grazie a un finanziamento di 5 milioni di euro: l’agevolazione spetta ai cittadini residenti in Italia che possiedono un Isee non superiore a 50.000 euro.

Grazie al voucher è possibile prenotare sedute gratuite presso psicologi iscritti all’apposito Albo professionale.

Una novità: l’Assegno di Inclusione

Dal 1° gennaio 2024 è attivo anche l’Assegno di Inclusione, la nuova misura voluta dal Governo Meloni al posto del Reddito di Cittadinanza. Ecco come funziona.

Il beneficio è riservato alle famiglie considerate “fragili” che possiedono un Isee fino a 9.360 euro: possono averlo, quindi, i nuclei al cui interno si trova almeno un minore, un anziano over 60 o un disabile.

Se si possiede un Isee fino a 6.000 euro, invece, si può richiedere il Supporto per la Formazione e il Lavoro: questa misura consente di accedere a un bonus di 350 euro per ogni componente occupabile del nucleo familiare, purché partecipi alle iniziative formative o di orientamento per inserirsi nel mondo del lavoro.

Impostazioni privacy