Instagram, fare uno screenshot è legale?

Se ti stai chiedendo se fare uno screenshot su Instagram sia legale, significa che hai appena commesso il misfatto o che c’è qualcosa che vorresti immortalare ma hai timore di procedere. Ebbene, spieghiamo cosa dice la legge in merito. 

screenshot Instagram legale?
Screenshot su Instagram, sono legali? (Codiciateco.it)

Per screenshot intendiamo l’acquisizione di un’immagine dalla schermata di un dispositivo, che sia pc, tablet o smartphone. E’ una funzione oggi ampiamente sfruttata dagli utenti, con lo scopo di salvare qualcosa per consultarlo in seguito o per condividere contenuti con gli altri. Quel che molti non sanno è che riprodurre certi contenuti riservati costituisce un atto illegale che può comportare anche conseguenze penali.

Analizziamo il caso Instagram. La piattaforma di condivisione di post digitali fotografici e videografici è uno dei social network più utilizzati ed apprezzati. Capita spesso di voler conservare nel proprio dispositivo un’istantanea di ciò che si vede. Ma cosa comporta farlo?

Instagram, cosa succede se fai uno screenshot?

screenshot Instagram legale?
Fare screenshot su Instagram è consentito dalla legge? (Codiciateco.it)

Ci sono dei casi in cui fare screenshot a foto altrui può costituire un atto illecito. Partiamo dal presupposto che se una persona, con profilo privato o meno, abbia scelto di rendere pubblica una propria foto, salvarla e condividerla ulteriormente non può costituire un reato. Tuttavia, l’azione deve rientrare in alcuni limiti.

Acquisire uno screenshot di una foto altrui può diventare un reato se poi se ne fa un uso indebito. Prima di tutto, ricordiamo che i contenuti pubblicati sul web sono sempre protetti da copyright, nonostante vengano resi visibili a tutti tramite le piattaforme social. Questo rende un reato spacciare per propria una foto che in realtà non lo è. Allo stesso modo, non è possibile utilizzare foto di altre persone per apporle come immagine del profilo, in quanto si tratterebbe di sostituzione di persona e questo è punibile per legge.

Ancora, diventa più delicata la questione relativa a screenshot delle chat private di Instagram: diffonderle può comportare le accuse di divulgazione dei contenuti di una conversazione privata, punibile con reclusione fino a tre anni, e diffamazione se lo si fa con lo scopo di screditare qualcuno. A rischiare delle condanne sono anche coloro che ricevono screenshot di chat private se dimostrano di non rispettare la privacy di chi è inconsapevolmente coinvolto: in questo caso, chi non dichiara di aver ricevuto abusivamente un contenuto che avrebbe dovuto restare privato, può incappare in una pena che prevede la reclusione a sei mesi o una multa da 103 a 516 euro.

Impostazioni privacy