Inflazione 2024, le 10 città più care d’Italia: l’elenco

L’inflazione è alle stelle e il caro vita mette sempre più in difficoltà milioni famiglie, soprattutto in queste città: le 10 più care d’Italia.

Veduta di Firenze
Una veduta di Firenze, settima nella classifica delle 10 città più care d’Italia secondo l’Istat (Codiciateco.it)

Da mesi, ormai, stiamo affrontando un aumento generalizzato dei prezzi di prodotti e servizi. L’inflazione dilaga e sempre più famiglie si trovano ad affrontare difficoltà economiche. O comunque a ricalibrare le spese mensili per poter rientrare nel budget e a evitare alcuni errori che potrebbero far schizzare le spese alle stelle. I prezzi di molti prodotti e servizi, compresi quelli basilari, sono alle stelle.

Pensiamo ad esempio al costo delle utenze, a quello dei carburanti, oppure al caro spesa. Se prima con 50 euro si potevano comprare tot prodotti, oggi con la stessa cifra la quantità di merci che possiamo portare a casa è sicuramente ridotta. E in alcuni posti più che in altri l’inflazione si fa sentire ancora di più, specialmente in quelle che l’Istat ha classificato come le 10 città più care d’Italia.

Dati Istat: vivere in queste città costa caro

Duomo di Milano
Milano è all’ottavo posto della classifica Istat (Codiciateco.it)

Durante il mese di febbraio scorso, ad esempio, l’Istat ha rilevato alcune tendenze statistiche rispetto ai costi. L’inflazione di fondo si attestata sul 2,3%, in leggero calo rispetto al 2,7% del mese precedente. A questa condizione hanno contribuito vari fattori, ad esempio il venir meno delle tensioni sui prezzi degli alimentari sia lavorati che non.

Eppure la situazione non è rosea, soprattutto nelle 10 città con più di 150mila abitanti che sono finite nella top 10 dell’Istat in in termini di aumento del costo della vita. Tra le prevedibili e quelle a cui nessuno avrebbe mai pensato, scopriamola di seguito:

  • al decimo posto Rimini, con un’inflazione media dell’1%.
  • Al nono, Verona, con l’1,1% di inflazione.
  • All’ottavo posto troviamo Milano, con un tasso inflazionistico dell’1,2 %, corrispondente a un rincaro annuo medio per famiglia di circa 343 euro.
  • Al settimo Firenze, 1,4%,
  • poi Venezia, al sesto posto con l’1,4%,
  • e Bolzano, al quinto, sempre all’1,4%.

È interessante notare come un tasso inflazionistico dell1,4% in queste 3 città corrisponda ad aumenti medi annui leggermente diversificati. Rispettivamente di 366, 369 e 405 euro. Proseguiamo la classifica:

  • Al terzo posto troviamo Trieste, con un’inflazione dell1,7%.
  • Poi Perugia (1,7%).
  • Al primo posto Napoli, con un tasso dell’1,9% e un rincaro medio annuo di 419 euro.

La top 3 virtuosa: quali sono le città meno care?

Tra le tante brutte notizie anche qualche novità positiva: in Italia ci sono anche città in cui il costo medio della vita sta diminuendo. Tra le meno care annoveriamo Ancona, con un risparmio medio annuo di 66 euro, Reggio-Emilia (- 109 euro) e Campobasso, con un risparmio medio di ben 145 euro.

Impostazioni privacy