Il trucco per non farti derubare quando sei in macchina: fallo sempre e i ladri sono fregati

I furti di oggetti personali dall’interno della propria auto sono in aumento, ecco quali sono le mosse giuste per evitarli

Ti sei assentato pochi minuti, giusto il tempo di renderti conto di aver dimenticato il cellulare sul sedile del passeggero ed ecco qui: vetro in frantumi e cellulare sparito. Se questa scena ti è familiare sappi che non sei il solo, infatti i furti di oggetti direttamente dall’auto sono in aumento soprattutto nelle grandi città, in cui addirittura non puoi più stare tranquillo nemmeno quando sei fermo al semaforo.

Furti in auto
È possibile difendersi dai ladri con questi trucchi – Codiciateco.it

Ma come fare a diminuire il rischio di venire derubati? Innanzitutto non bisogna mai abbassare la guardia e prestare molta attenzione a non dimenticare nulla in auto, soprattutto in bella vista. Ma vediamo più nel dettaglio come comportarsi per ridurre il rischio di furto.

Consigli utili per evitare furti in auto

Non abbassare mai la guardia. E’ questo il primo consiglio per evitare di subire un furto. I ladri infatti non lo fanno, anzi sono costantemente alla ricerca di qualcuno che sia più sprovveduto o ingenuo degli altri. Per questo per evitare di ritrovarvi senza portafoglio, smartphone e borsa seguite attentamente questi consigli. Vedrete che i ladri vi staranno ben alla larga!

chiavi della macchina appoggiate in auto
Tutto quello che rimane in auto è una tentazione per i ladri: anche delle chiavi | Unsplash – codiciateco.it
  • Assicurati che le portiere della tua auto siano sempre chiuse dall’interno, in modo tale che nessuno, mentre sei in sosta o fermo al semaforo, possa aprirle e rubare ciò che hai appoggiato sul sedile del passeggero.
  • La borsa poggiata sul sedile del passeggero legala sempre alla cintura di sicurezza in modo tale che non possa venire sfilata dal primo malintenzionato di passaggio dal finestrino del passeggero abbassato.
  • Se sei solito appoggiare portafoglio e cellulare sul sedile del passeggero, non farlo più. Sfrutta, piuttosto, il vano tra i due sedili anteriori, in modo tale che non solo i tuoi oggetti personali siano più nascosti, ma per renderli anche più difficili da afferrare.
  • Quando vai a fare benzina assicurati di portare con te cellulare e portafoglio per entrare a pagare e chiudi la macchina. Infatti, un ladro potrebbe approfittare della tua breve assenza per rubare quello che hai dentro l’auto.

Attenzione alle truffe in strada

I casi di truffa in strada stanno crescendo di numero con il passare di ogni anno, e sono dei veri e propri esempi di scene da film costruite ad hoc per ingannarti. L’inventiva dei ladri non conosce paragoni, infatti, riescono ad essere particolarmente convincenti in molte situazioni con prestazioni da Oscar.

giovane donna porta sacchetti in macchina
I truffatori sono sempre all’opera specie per strada | Unsplash – codiciateco.it

Per esempio, un caso tipico è quello del parcheggio del supermercato: il ladro si avvicinerà a te dopo che avrai posato la borsa in auto e starai per mettere la spesa nel baule, con la scusa di aver trovato per terra qualcosa che ti appartiene. Successivamente ti distrarrà mentre un complice ti ruberà la borsa. Per proteggerti da situazioni come questa, tieni con te la borsa finché non vai a sederti al posto di guida, e poi assicurala con la cintura di sicurezza al sedile del passeggero prima di ripartire.

Un altro caso particolarmente diffuso è quello che vede il ladro fingersi un pedone investito. In questi casi il malintenzionato urterà volontariamente la tua auto inducendoti a scendere per verificare il suo stato di salute. Un complice sbucherà dal nulla e approfitterà del tuo momento di distrazione per rubarti borsa o cellulare. I due spariranno prima ancora che tu ti riprenda dallo shock.

Cosa fare se si subisce un furto in auto

Se trovi la tua auto con il vetro rotto controlla con attenzione l’interno per fare mente locale e verificare cosa ti è stato sottratto. Ricordati di guardare anche che all’interno del cruscotto non manchino la carta di circolazione della macchina e il certificato di proprietà.

Recati dai Carabinieri entro 24 ore dal furto e ricostruisci gli eventi raccontando dove si trovava parcheggiata l’auto e cosa ti è stato sottratto. Questo sarà rilevante anche ai fini del risarcimento da parte dell’assicurazione.

In conclusione, per quanto l’inventiva e l’astuzia dei ladri li renda sempre più imprevedibili. Ricorda questi semplici accorgimenti e mettili in pratica nella tua vita quotidiana per proteggere te stesso e i tuoi oggetti personali ogni volta che viaggi in auto.

Impostazioni privacy