Il decreto conferma: rientrano i medici pensionati, come funzionerà

 e I medici pensionati possono rientrare in servizio: il decreto Milleproroghe prevede che i dottori potranno rimanere in corsia fino a 72 anni.

medici in corsia
I medici possono rimanere in servizio fino ai 72 anni – codiciateco.it

Personale sanitario e medici potranno rimanere in servizio fino ai 72 anni. A stabilirlo è un emendamento appena approvato volto a far fronte alla grave carenza di personale medico. Secondo quanto approvato dal decreto Milleproroghe, anche i medici e il personale sanitario che sono andati in pensione a partire dal settembre dello scorso anno avranno la possibilità di essere riammessi in servizio.

Decreto milleproroghe, medici e personale sanitario in pensione possono tornare in servizio

medico pensionato tornato in servizio
I medici che sono andati in pensione possono tornare in servizio secondo il decreto – codiciateco.it

Il decreto Milleproroghe 2024, entrato in vigore dal 31 dicembre scorso, prevede diversi rinvii in materia di Fisco. Il decreto legge n. 215 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2023 e le novità che ha introdotto sono molteplici.

Questo decreto legge è stilato dal Consiglio dei ministri per risolvere disposizioni urgenti entro la fine dell’anno in corso. Tale decreto, approvato ogni anno, posticipa l’entrata in vigore di disposizioni normative o proroga l’efficacia di leggi in scadenza. Il decreto Milleproroghe del 2024 stabilisce, tra le altre cose, la riammissione in servizio di personale medico e sanitario andato in pensione lo scorso settembre.

Per far fronte alle esigenze di formazione e tutoraggio del personale assunto e per fronteggiare la grave carenza di personale, oltre alle agevolazioni e agli aumenti di stipendio, è stato stabilito che fino ai 72 anni i medici potranno rimanere in servizio. L’emendamento consente alle aziende del Sistema sanitario nazionale di tenere in servizio fino al 31 dicembre 2025, oltre l’età pensionabile, su istanza personale, dirigenti medici e sanitari.

Secondo l’emendamento, potrà essere riammesso in servizio chi è andato in pensione dal settembre 2023. Non potranno però mantenere incarichi dirigenziali apicali dirigenti medici, sanitari e docenti universitari coinvolti.

La deputata del Pd, Ilenia Malavasi, ha dichiarato che è stato approvato l’emendamento al decreto Milleproroghe che posticipa al 2025 l’entrata in vigore del Regolamento del Ministero della Salute. Il regolamento disciplina l’attività trasfusionale da parte dei laureati in medicina e chirurgia, negli enti e nelle associazioni che svolgono attività di raccolta sangue no profit. Per gli specializzandi si potranno attivare contratti di lavoro all’interno dei centri di raccolta sangue plasma.

Impostazioni privacy