Conto corrente, come funziona quello online: vantaggi e funzionalità, cosa sapere

Tutti ormai abbiamo almeno un conto corrente e sappiamo che ha dei costi; possiamo valutare allora di aprirne uno online.

La società cambia, i consumi anche, le spese quelle un po’ meno perché ci sono sempre, ma oggi è indiscutibile il fatto che molto passa per i servizi digitali.

conto corrente online conviene
Il conto corrente completamente digitale ha pro e contro – Codiciateco.it

Le banche si adeguano ai tempi, e cominciano a offrire prodotti e servizi nuovi, tra cui anche i conti correnti completamente online. Per capire se sia conveniente aprirne uno, è bene sapere come funzionano e quali son i vantaggi e gli svantaggi.

Conto corrente online, tutto quello che c’è da sapere prima di decidere se abbracciare la novità o meno

Diciamo subito che il “conto virtuale” di per sé non è certamente qualcosa di sconosciuto. Molti hanno certamente un conto PayPal, che come sappiamo è digitale, e che offre funzionalità simili al classico conto bancario.

conviene o no un conto virtuale
La completa digitalizzazione è arrivata anche alle banche – Codiciateco.it

Semplicemente, negli ultimi anni le banche hanno attuato politiche atte a risparmiare e a far risparmiare di conseguenza i clienti. Il conto corrente virtuale non è altro che un servizio praticamente uguale a quello del conto classico, solo che l’utente non ha una banca fisica dove rivolgersi, il classico sportello insomma.

Tutte le operazioni si svolgono tramite la app, l’home banking e i wallet per i pagamenti digitali. Tutto ciò che serve è una connessione a internet e poi il resto è molto semplice: online si possono fare bonifici, pagamenti e anche chiedere prestiti/finanziamenti e persino effettuare degli investimenti. Ovviamente col conto online si possono ricevere le carte di credito/debito comodamente a casa, e tra l’altro molte banche danno la possibilità di creare carte di credito virtuali usa e getta.

Passando ai costi di gestione dei conti completamente digitali, il vantaggio è che le spese annue sono leggermente inferiori a quelle per tenere un conto classico. Secondo l’Osservatorio ConfrontaConti.it c’è una differenza di circa il 6-8%.

Ma, venendo ai “contro”, c’è da dire che il digitale non manca di criticità. Per prima cosa i conti online si rivelano un’ottima scelta per chi effettua le operazioni sempre da remoto, e non ha esigenza di recarsi allo sportello per fare ad esempio un bonifico. Ma pensiamo ai clienti delle banche anziani, che hanno meno confidenza con il cellulare o l’uso del pc.

Inoltre in caso di un guasto – ad esempio – al computer, o di interruzione della connessione o a qualsiasi altra problematica imprevista, un utente che non può recarsi fisicamente a parlare con un operatore della banca potrebbe riscontrare enormi difficoltà.

Solamente dopo aver vagliato ogni aspetto inerente il conto corrente online, dunque, si potrà decidere se attivarlo o meno.

Impostazioni privacy