Come entrare nel proprio cassetto fiscale: tutti i modi

Cassetto fiscale, come accedere a questo servizio dell’Agenzia delle Entrate. Di seguito le procedure da seguire.

donna scrive
Cassetto fiscale, come usarlo (codiciateco.it)

L’Agenzia delle Entrate ha fornito ai cittadini uno strumento agile e semplice da utilizzare per accedere a tutte le informazioni fiscali del singolo contribuente. Si tratta di una vera e propria piattaforma digitale a cui attingere dati e documenti. Vi sono depositate le tutte le informazioni che possono riguardare il contribuente

Vi si possono consultare le dichiarazioni presentate, le ricevute dei pagamenti effettuati in passato, i modelli F23 e F24, le certificazioni uniche ricevute dai datori di lavoro, le eventuali anomalie fiscali riscontrate dall’Agenzia stessa. Dunque si tratta di un servizio molto importante per il contribuente che può, in maniera del tutto autonoma, sfruttare il cassetto fiscale.

Cassetto fiscale, le modalità di accesso

uomo scrive pc
Cassetto fiscale, la documentazione contenuta (codiciateco.it)

Questa risorsa pensata dall’Agenzia delle Entrate per consentire al contribuente di consultare online tutte le informazioni fiscali utili ha una struttura organizzata per anno o per meglio dire per annualità d’imposta. È a tutti gli effetti una sorta di dossier elettronico organizzato per categorie specifiche.

La consultazione delle informazioni contenute può avvenire in maniera autonoma, ma per chi lo desidera è possibile avvalersi dell’ausilio di un intermediario autorizzato, professionista o CAF che sia. I dati contenuti nel cassetto fiscale sono diversi a partire da quelli anagrafici del contribuente. Vi si trovano poi, come accennato, le informazioni relative alle varie dichiarazione dei redditi presentate nel corso delle annualità d’imposta, i dettagli sui rimborsi fiscali, sui versamenti effettuati tramite modelli F23 e F24.

Ma non solo, è presente nel cassetto fiscale tutta la documentazione relativa ai documenti registrati, compresi i dati patrimoniali e le stime sugli indicatori sintetici sull’affidabilità fiscale. Per entrare nel proprio servizio occorrono le credenziali personali SPID, CIE a CNS o per i titolari di partita iva la registrazione ai servizi telematici Fisconline – Entratel. Le sezioni all’interno del cassetto fiscale offrono varie possibilità.

Si inizia dalla visualizzazione e gestione della dichiarazione semplificata, poi la presentazione online della dichiarazione dei redditi, a seguire l’accesso ai dati catastali degli immobili di proprietà. Ancora la consultazione delle dichiarazioni delle annualità fiscali passate, l’effettuazione del pagamento di imposte, contributi e tasse, la consultazione e gestione dei documenti registrati.

Per chi decide di fruire dei servizi Fisconline è necessario il possesso del PIN fornito dall’Agenzia delle Entrate. Gli utenti Entratel hanno invece un codice personale erogato anch’esso dall’Agenzia. Per chi invece intende servirsi di intermediari ha la possibilità di delegare fino a due soggetti. La delega si effettua online, in presenza o tramite intermediario.

La delega è valida per 4 anni e l’intermediario deve attenersi alle modalità di servizio preposte dall’Agenzia. Il contribuente può delegare la propria rappresentanza a incaricato pr le operazioni da ufficio.

Impostazioni privacy