Cartelle esattoriali per il bollo auto: puoi annullarla così

Per una qualche motivazione, il contribuente può ricevere una cartella esattoriale relativa al pagamento del bollo auto: come annullarla.

Debito maturato per il bollo auto
Debito maturato per il bollo auto (Codiciateco.it)

Può capitare che a casa arrivi una cartella esattoriale relativa a debiti contratti con le Pubbliche Amministrazioni, in tal caso per non aver pagato il bollo auto, ma se c’è un errore nel debito stesso, si può richiedere l’annullamento. Come fare? L’organismo che provvedere a erogare il servizio e a fare tutti i conteggi è l’Agenzia delle Entrate Riscossione.

Questa si adopera in sostituzione dell’Agenzia delle Entrate per qualsiasi debito, anche ad esempio sul pignoramento di un immobile a seguito del mancato pagamento del mutuo. Ma l’Agenzia delle Entrate Riscossioni si adopera anche in sostituzione di altri Enti pubblici che non sono riusciti a incassare dal contribuente il dovuto, attraverso gli ordinari canali.

Come richiedere l’annullamento del pagamento del bollo auto in caso di cartella esattoriale sbagliata

Cartella esattoriale arrivata a casa
Cartella esattoriale arrivata a casa (Codiciateco.it)

Il bollo aiuto, forse la tassa piò odiata in assoluto, perché priva di senso, prevede il pagamento annuale di una tassa sul possesso stesso dell’automobile da parte di ogni guidatore intestatario della vettura. Se il contribuente non paga il bollo per diversi anni può pagare tutti i bolli mancanti, insieme, e pagando una piccola mora.

Tuttavia, se il bollo auto non viene pagato per diversi anni, può far scattare la cartella esattoriale. Ma cosa succede se c’è un errore in amministrazione e, nonostante la regolarità dei pagamenti, la cartella esattoriale arriva lo stesso? Può succedere, magari per un errore di battitura, oppure un errore nei calcoli del pagamento. Gli Enti pubblici e la stessa Agenzia delle Entrate Riscossioni possono sbagliare.

Naturalmente, per testimoniare l’avvenuto pagamento, è sempre bene conservare la ricevuta, per evitare ulteriori intoppi sugli accertamenti. Oggi è molto più semplice testimoniare il pagamento e di essere in regola. Basta connettersi al Portale dell’Automobilista per sapere tutto, tra copertura assicurativa, punti patente, bollo auto, multe prese e controlli al veicolo.

Come richiedere la cancellazione della cartella esattoriale del bollo auto

Se si deve protestare per l’errore dell’Ente, richiedendo l’annullamento della cartella esattoriale, occorre utilizzare il modello di sospensione legale. Quando arriva una cartella esattoriale, l’Ente poi se ne disinteressa, e così è il contribuente stesso a doversi sbattere per l’annullamento, altrimenti è costretto a pagare, anche se è totalmente in regola con i pagamenti.

È un mondo di squali, e alle Amministrazioni non interessa assolutamente se il contribuente sia in regola o meno. Come far cancellare una cartella esattoriale? Bisogna presentare istanza all’Agenzia delle Entrate Riscossione tramite Pec o tramite raccomandata. Il modello da usare è il Modello SL1 (Modello Sospensione Legale), ovvero quello della sospensione legale della riscossione.

Una volta compilato il modello, si deve allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento, come la Carta d’Identità, oppure la patente, o anche la cartella a cui si fa riferimento. Naturalmente, non bisogna dimenticare di allegare la fotocopia della ricevuta del Bollo Auto, e poi inviare il tutto. Nel giro di qualche giorno, avviene la conferma di annullamento. Quando va in prescrizione il bollo auto non pagato (e te ne liberi)

Impostazioni privacy