Canone Rai, variazione di importo nel 2025: scattano non poche polemiche

Notizie non proprio positive per i cittadini italiani, per quanto riguarda il pagamento di tasse, specialmente in ambito televisivo 

Canone Rai aumento 2025 polemiche
Aumento Canone Rai-(Codiciateco.it)

 

I cittadini sperano sempre in un lieve calo delle bollette, dalla luce all’acqua passando per gas o elettricità. Lo Stato italiano da anni cerca di andare incontro a coloro che sono evidentemente in maggiori difficoltà economiche attraverso l’introduzione di bonus o indennizzi speciali.

Bisogna però avere un reddito Isee non proprio alto per poter usufruire dei bonus che il Governo anche nel 2024 mette a disposizione. Ma c’è una notizia che fa storcere il naso a milioni di italiani, ossia quella relativa al pagamento del famigerato canone Rai.

Aumento del Canone Rai

Canone Rai aumento 2025 polemiche
Telecomando e Tv-(Codiciateco.it)

 

La maggior parte dei cittadini italiani, può ricordare che il Canone Rai era un’imposta-tassa che arrivava precisamente in disparte rispetto alle altre utenze. Tanti italiani, purtroppo non erano così precisi, alcuni non proprio volenterosi nel regolare questo pagamento considerato inutile e fastidioso. Infatti negli scorsi anni, in tante pubblicità ed addirittura programmi televisivi e radiofonici della Rai, si invitavano gli utenti a risolvere il pagamento.

Il Canone è una tassa obbligatoria che permette la visione dei programmi del canale nazionale ed esso rischia addirittura di subire un ulteriore aumento. Si parla di un incremento di circa 20 euro, dai 70 regolari si passerà a 90 euro per il 2025. 

In attesa della conferma

I cittadini al momento attendono se verrà confermato il cambio della cifra da versare per il pagamento del Canone Rai. Ricordiamo che da quasi 10 anni è cambiata la modalità: infatti nel 2016 con il Governo presieduto da Matteo Renzi, il pagamento fu inserito all’interno delle tasse dell’elettricità, quindi non si poteva scampare e spetterà alle imprese elettriche e gli enti previdenziali addebitare i nuovi importi ridotti e quindi i diretti interessati non dovranno far nulla.

I pensionati però possono chiedere un’esenzione ufficiale dal pagamento del Canone Rai, cosa devono fare? Coloro che superano i 75 anni di età possono effettuare una domanda ufficiale per l’esenzione del pagamento della tassa: la domanda va richiesta se l’utente il reddito Isee dell’utente e del coniuge convivente non superi gli 8.000 euro annui per ottenere definitivamente l’esenzione. 

Sono già tanti i commenti ed i messaggi non proprio accoglienti dei cittadini, contrari all’ennesimo aumento tassativo in Italia che rischia di mettere ancor di più in difficoltà nuclei familiari con redditi insufficienti. Si attende inoltre anche un comunicato ufficiale del Ministro dell’Economia e delle Finanze Giancarlo Giorgetti, che dovrà seguire le disposizioni finanziare dell’Unione Europea.

Impostazioni privacy