Beffa mutuo: se hai fatto questo in passato non passa, anche da buon pagatore

Sei hai intenzione di richiedere un mutuo, occhio a questo piccolo dettaglio che può beffarti clamorosamente: riguarda il tuo passato, di cosa si tratta

beffa
La beffa del buon pagatore coi mutui: cosa può accadere se in passato hai commesso un errore – CodiciAteco.it

In sede di mutuo ogni piccolo dettaglio diventa determinante. La prerogativa fondamentale è ovviamente essere un buon pagatore: senza questo requisito, è impossibile ottenere un prestito dalla banca per l’acquisto di una casa. E non ci sarebbero garanzie che tengano, in quel caso. Busta paga alta, garante o quant’altro: sarebbe difficile – proibitivo anzi – e non ci sarebbe nulla da fare se non cambiare intestatario. Le banche sono sì interessate a versare somme per far uscire liquidità su cui anche loro stesse pagano interessi, ma solo alle condizioni giuste ovvero con persone che – teoricamente – non porterebbero problemi.

L’alternativa è offrire qualcosa in cambio di altrettanto importante, come un’altra proprietà su cui potrebbe esserci un’ipoteca così da proporre una rassicurazione ulteriore come garanzia all’istituto. Ma in caso di cattivo pagatore nemmeno questo basterebbe, soprattutto se il curriculum del diretto interessato è condizionato non da un solo precedente ma da diversi. E’ bene sapere, infatti, che esiste un data-base da questo punto di vista su ognuno di noi. E in questo sono segnati tutti i dettagli ed eventuali richieste già rifiutate presso altre banche.

L’errore che non ti fa passare il mutuo

Mutui per donne e giovani
Mutuo, la beffa che può riguardare i buoni pagatori: occhio alle scadenze del passato – CodiciAteco.it

Ciò è opportuno sapere, però, è che pur essendo un buon pagatore potrebbe subentrare problemi. Perché ci sono nella fattispecie i pagatori perfetti, quelli che non derogano e sono precisi al 100%, e chi invece, per distrazione o per eventuali problemi momentanei, spesso tendono a pagare in ritardo ma comunque a farlo. Bene: è giusto sapere che questa situazione, in ottica di un mutuo futuro, anche potrebbe essere condizionante. La banca anche lo tiene in considerazione e potrebbe penalizzare, motivo per cui è consigliato di rispondere sempre puntuali ai propri doveri economici in caso di prestiti o qualunque tipo di pagamento.

Questa è tuttavia una soluzione decisamente meno penalizzante rispetto alla precedente e potrebbe essere facilmente corretta, lì dove vi siano le condizioni giuste e non si rivelasse un’abitudine diffusissima negli anni precedenti. Tuttavia da questo momento in avanti, soprattutto se siete intenzionati nel tentare di strappare un futuro mutuo, è bene osservare questo dettaglio: tanto apparentemente innocuo – poiché uno dà per scontato che, seppur in ritardo, pagherà, quanto comunque condizionante alla lunga. E sarebbe un peccato ‘sporcare’ la propria immagine immacolata per una banalità di questo tipo.

Ecco perché è sempre opportuno, in caso di più impegni, tenere sempre presente le date importanti così da non venire meno in nessuno di questi appuntamento. Se vi è la possibilità, è consigliato caricare gli addebiti su un IBAN la cui carta gode di un saldo sufficiente da pagare pur dimenticandosene. Anche per le stesse bollette per esempio, il cui pagamento scatterebbe in automatico alla data scadenza segnata sulla fattura.

Impostazioni privacy