Avviso bonario Agenzia delle Entrate: cos’è e come pagarlo a rate su 730 passati

Uno dei timori più grandi legati all’Agenzia delle Entrate è l’avviso bonario: andiamo a vedere che cos’è e come pagarlo a rate sui 730 vecchi.

Uomo sul monopattino
Agenzia delle Entrate, che cos’è e che cosa accade davanti ad un avviso bonario? Scopriamolo insieme (Codiciateco.it)

Non di rado, nel momento in cui si fa la dichiarazione dei redditi, capitano degli errori. Come in tutte le cose in cui c’è la mano umana, come si suol dire. Proprio per questo motivo, nel momento in cui si presenta il modello 730 anche a distanza di anni è meglio, metaforicamente parlando, non abbassare mai la guardia. Le sorprese, in tal senso, potrebbero essere sempre dietro l’angolo. Nel momento in cui viene ravvisata una irregolarità nella dichiarazione dei redditi, presto o tardi l’Agenzia delle Entrate provvederà ad inviarti un avviso bonario.

Grazie a questo strumento si chiede al contribuente di saldare il debito maturato nei confronti dell’ente in questione entro 30 giorni avendo, in questo modo, una sanzione in termini economici inferiore. Un po’ come avviene per le multe delle macchine, per le quali se vengono pagate subito c’è una riduzione dell’importo da versare. Può capitare, in alcuni casi, che questa cifra sia davvero molto alta. Andiamo a vedere cosa si può fare e se è possibile ottenere un pagamento, per così dire, rateizzato. Tieni conto che, oltre all’importo che un contribuente X avrebbe dovuto pagare, si applicano anche interessi e sanzioni.

Avviso Bonario Agenzia delle Entrate, come rateizzare il pagamento

Soldi
Come ottenere una rateizzazione di un avviso bonario che arriva direttamente dalla Agenzia delle Entrate? Ecco come fare (Codiciateco.it)

Come detto anche in precedenza, nel momento in cui si paga entro 30 giorni si risparmia rispetto alle sanzioni ed agli interessi che vengono applicati a questa infrazione, per così dire, commessa. Ma nel momento in cui l’importo da pagare è troppo alto ed una famiglia non può permettersi di spendere una simile cifra in così poco tempo, come si può fare? Andiamo a vederlo insieme.

Come previsto dal Decreto Legislativo n° 462 del 1997 è consentita la rateizzazione senza che il contribuente in questione debba fare una esplicita richiesta o un accordo con il Fisco. Tale rateizzazione avviene in maniera automatica a patto, però, che almeno la prima rata sia pagata entro 30 giorni dall’arrivo di questo Avviso bonario. Inoltre le rate non possono essere più di 20 e non è possibile spalmarle su un arco temporale superiore a 5 anni.

Per quel che concerne la dichiarazione dei redditi 2024, andiamo a vedere le date utili da tenere a mente.

Avviso bonario dichiarazione dei redditi, ci sono interessi?

Chiaramente con il pagamento rateizzato ci sono anche degli interessi che vanno considerati. A partire dall’inizio del secondo mese immediatamente seguente alla notifica dell’avviso, sarà calcolato un interesse annuo che sarà pari al 3%.

Impostazioni privacy