Assegno unico, sta arrivando un sms ai beneficiari: l’avviso INPS

Assegno unico, importante comunicazione in queste ore da parte dell’INPS a tutti i beneficiari: potrebbe giungere un sms anche nei prossimi giorni, ecco perché e di cosa si tratta esattamente. Tutti i chiarimenti del caso

assegno unico
Cos’è l’avviso INPS per quanto riguarda l’assegno unico e gli sms in arrivo – CodiciAteco.it

Ogni mese, da due due anni a questa parte, tutte le famiglie con figli minori attendono un accredito mensile da parte dell’INPS per le spese principali relative proprio alla crescita del bambino o del ragazzo. Si tratta dell’assegno unico e universale, introdotto nel 2022 quando ancora si era alle prese con la pandemia; è una misura che ha fagocitato i vecchi assegni familiari e altre misure previdenziali indirizzate alle nascite riconoscendo però un sostegno continuativo di durata quasi o spesso ventennale.

Tale contributo si percepisce sin dalla nascita del bambino – in verità anche prima ovvero dal 7° mese di gravidanza – e andrà fino al compimento di 18 anni e anche oltre a determinate condizioni come il proseguimento degli studi. La cifra dipende direttamente dall’ISEE ovviamente, ma è prevista una quota minima anche per chi dovesse raggiungere e sforare il tetto massimo e vale indipendentemente per tutti: partite iva comprese, prima escluse, per un bonifico che arriva anche in un giorno preciso attraverso un calendario delineato voluto proprio dall’istituto per favorire le famiglie nell’avere un riferimento su quando questa somma giungerà.

Avviso INPS per l’assegno unico: di cosa si tratta

NASPI logo INPS
Assegno unico, cos’è l’avviso INPS diramato in queste ore – CodiciAteco.it

Una volta fatto domanda, non è necessario rinnovarla di anno in anno. Al massimo bisogna solo rifare l’ISEE all’inizio di ogni anno solare che varrà da marzo a marzo – mese in cui ha esordito la misura – e l’assegno di aggiornerà da solo senza necessità di ulteriori interventi. Quest’anno aumentato con le maggiorazioni dovute all’inflazione, l’importo mensile può tanto aumentare quanto diminuire in base a eventuali variazioni che si potrebbero registrare di anno in anno come per i lavoratori autonomi. Ma in caso di reddito fisso la cifra che ne verrà sarà sempre la stessa, senza sgradite sorprese.

Ma a proposito di assegno unico, proprio in queste ore è giunta una comunicazione da parte dell’istituto nazionale della previdenza sociale. Il motivo è un avviso che molti cittadini stanno ricevendo proprio per quanto riguarda l’AUU: “In queste ore – si legge nella nota ufficiale via sociale – diversi utenti stanno ricevendo un sms relativo allo stato di accoglimento della propria domanda di Assegno unico e universale”. Onde evitare equivoci e panico, “Si precisa che la comunicazione si riferisce alle domande per le quali la richiesta di AUU non andava presentata in presenza di Rdc“.

“Pertanto – specifica l’ente previdenziale – la comunicazione ricevuta non riguarda le domande presentate e accolte nelle annualità 2023 e 2024 per le quali non ci sono variazioni”. Dunque niente paura se anche voi doveste ricevere un tale messaggio a firma INPS. Come specifica l’organo nazionale: “È sempre possibile verificare la propria posizione attraverso i canali istituzionali INPS oppure accedendo con le proprie credenziali di autenticazione nell’area MyINPS“.

Impostazioni privacy