Assegno unico 2024, che ISEE hai? Rischi il taglio sul bonifico

Chi possiede i requisiti per fare richiesta dell’Assegno Unico Universale deve presentare il proprio ISEE a gennaio: quale documentazione serve?

Famiglia con ragazza disabile
Famiglia con ragazza disabile (Codiciateco.it)

Quando il governo Meloni ha iniziato il proprio mandato, il Presidente del Consiglio non ha fatto segreto di voler destinare alcuni incentivi economici alle famiglie con figli a carico. Tra le varie misure l’Assegno Unico Universale (AUU) è forse il più noto, destinato alle famiglie con figli a carico fino al compimento dei 21 anni e senza limiti anagrafici per i figli con disabilità.

Una novità introdotta nel 2024, però, potrebbe mettere in difficoltà alcune famiglie, relativamente al loro ISEE. L’INPS ha infatti da poco condiviso un messaggio in cui si attenzionano i Btp e i libretti di risparmio postali per un valore fino a 50mila euro, che non potranno essere esclusi dal calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

Novità per l’Assegno Unico: l’INPS condivide un messaggio che suscita dubbi

Messaggio INPS calcolo ISEE
Messaggio dell’INPS sul calcolo ISEE (Codiciateco.it)

Da una parte una buona notizia, ma dall’altra quella cattiva: tale modifica, infatti, è prevista nella Manovra 2024 che riguarda anche il calcolo ISEE, eppure manca ancora di decreto attuativo e pertanto l’INPS è ancora nella condizione effettiva di seguire le direttive attualmente in vigore. Sul loro sito si legge infatti: “il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali chiarisce che la norma che esclude i titoli di Stato e altri prodotti finanziari dal calcolo dell’ISEE non è ancora in vigore, essendo necessaria l’adozione di un decreto ministeriale di modifica della disciplina dell’ISEE“.

Tale modifica, a detta del Governo, era pensata per permettere alle famiglie l’accesso a un maggior numero di agevolazioni economiche. Eppure la mancanza di tempestività e chiarezza su come applicarla sta comportando problemi per alcuni nuclei familiari. Per legge, nel calcolo dell’ISEE resta comunque l’obbligo di dichiarare tutti i rapporti finanziari entro gennaio 2024, pena il decadere dei benefici che prevedono limiti reddituali. Rivolgendosi a Caf e patronati, dunque, si potranno avere informazioni più chiare sulla documentazione completa da presentare.

Assegno di Inclusione: come il Reddito di Cittadinanza ma il bacino di utenza è minore

In alcuni casi le famiglie stanno avendo difficoltà anche nella presentazione della domanda per l’Assegno di Inclusione, misura governativa introdotta in sostituzione del Reddito di Cittadinanza e destinata ad alcune categorie di popolazione. In particolare l’AI si rivolge a nuclei familiari che presentino almeno un disabile, un minorenne, una persona con almeno 60 anni di età, soggetti in svantaggio o inseriti all’interno di programmi di cura o assistenza del SSN.

Impostazioni privacy