Schermo del pc in modalità scura: non hai idea di quanto risparmi in energia e in bolletta

Se tieni lo schermo del pc in modalità scura, il risparmio di energia e in bolletta è veramente notevole: ti spieghiamo perché. 

Schermo del pc con scelta modalità scura display più barattolo banconote euro
Schermo in modalità scura, perché si risparmia (Codiciateco.it)

Sempre più pagine ed applicazioni oggi consentono di utilizzare l’interfaccia in modalità scura. Questa opzione non nasce a scopo estetico: inizialmente era più spesso denominata “modalità notte”, in quanto permette la visione dello schermo in maniera più piacevole per la vista durante le ore di buio. In realtà, oggi le versioni scure delle varie applicazioni o dei siti web vengono scelte anche per un discorso di risparmio in energia e in bolletta. 

Tutti sappiamo che il consumo di energia dipende anche da come utilizziamo i dispositivi. Indubbiamente, adottare abitudini più “sane” permette di risparmiare batteria e far durare pc, tablet o smartphone più a lungo, con conseguente risparmio in bolletta perché li si ricarica meno volte. Vediamo come il dark mode può costituire un aiuto in più per non sprecare corrente.

Modalità scura dello schermo: il risparmio il bolletta

schermo in modalità scura risparmio
Come risparmiare in bolletta con lo schermo scuro (Codiciateco.it)

Indubbiamente, il desktop scuro affatica meno la vista. Se aggiungiamo l’aspetto che garantisce un risparmio energetico importante, abbiamo tutti buone ragioni per prediligere questa modalità di visione: sia cellulari che pc oggi consentono di selezionare l’opzione dark mode. L’aspetto scuro nel display trova la sua massima espressione ed efficacia negli schermi OLED, vale a dire le ultime novità della tecnologia: i comuni display LCD/LED necessitano di una retroilluminazione, mentre un OLED utilizza un semiconduttore composto organico che emette luce quando viene fatta passare attraverso la corrente elettrica. Sono così piccoli che i singoli pixel possono essere illuminati direttamente e non si rende necessaria la retroilluminazione.

Spegnendo l’OLED specifico si ottiene la modalità oscura che consente un notevole risparmio energetico. Al contrario, gli schermi LCD funzionano con retroilluminazione anche se la modalità di visione è scura, dunque non è propriamente corretto parlare di minor consumo d’elettricità. Possiamo consolarci con la consapevolezza che man mano che verranno prodotti nuovi dispositivi, la tecnologia che conosciamo oggi sarà gradualmente sostituita con quella OLED e il cambiamento produrrà come conseguenza una spesa minore in fatto di corrente. Se la modalità scura degli schermi tradizionali non ha impatto sul risparmiare elettricità, è comunque possibile ottenere dei risultati abbassando la luminosità del display: impostandola su un livello compreso tra il 30% e il 50%, si può salvare dal 3% al 9% di energia.

Impostazioni privacy