Salvadanaio Poste, è gratis e ti ritrovi un gruzzoletto: come funziona

Sei cliente di Poste italiane? Scopri come attivare il salvadanaio: è gratuito e può regalarti somme importanti quando meno te lo aspetti 

Poste italiane
Come funziona il salvadanaio di Poste italiane con cui puoi ritrovarti un bel po’ di soldi – CodiciAteco.it

Accantonare soldi oggi diventa fondamentale più che mai. Se prima era un’opportunità preziosa ma non necessaria e abitudine solo delle persone più sagge e conservatrici, oggi diventa imprescindibile per superare le insidie attuali con un costo di vita ormai sempre più incalzate e con tantissime famiglie che non sempre riescono ad arrivare in serenità a fine mese. Allora non resta fare altro che tirare i remi in barca, resistere per qualche mese, così da organizzarsi mettendo un po’ di fieno in cascina e affacciarsi al domani con un minimo di margine.

E’ necessario fare così, adesso, per tener botta. Gli affitti o il mutuo, le spese della scuola, le bollette e i costi relativi a un’auto: soprattutto se lavora solo una persona in casa o comunque è specialmente da una che deriva uno stipendio un po’ più corposo, è fondamentale l’organizzazione e la lungimiranza. Dividere il mensile per budget, con ogni voce assegnata, e accantonare sempre qualche soldo quando è possibile così da creare un paracadute quando – e prima o poi accadrà – arriverà una piacevole sorpresa come una bolletta un po’ più corposa.

Come funziona il salvadanaio di Poste italiane

Poste italiane salvadanaio
Avere un salvadanaio Poste italiane è molto vantaggioso: cosa bisogna sapere – CodiciAteco.it

Da questo punto di vista Poste italiane offre un servizio utile nell’aiuto di questo intento. Parliamo del salvadanaio, un’opzione che garantisce un accantonamento attraverso il proprio conto che sia Postepay Evolution o Bancoposta. C’è una sola condizione per proseguire: avere un libretto smart, e nel caso in cui il diretto interessato non ce l’avesse può serenamente aprirlo live via app con pochi passaggi. Questo permette di avere una sorta di ‘sottocategoria’ del proprio conto: i soldi sono sempre lì disponibili in qualsiasi momento, ma sono in una categoria a parte rispetto al saldo normale. Non uniti così da scindere il totale e aiutare a compartimentare.

Nel salvadanaio si possono creare diversi obiettivi, fino a un 5 massimo, per un totale accumulato di non oltre 5.000 euro. Come si legge sul sito di Poste, si può inoltre implementare il salvadanaio con una delle tre seguenti opzioni:

  • degli arrotondamenti degli importi spesi con la tua carta Postepay Evolution e/o con la tua carta Postamat
  • dei risparmi provenienti dal tuo budget mensile del servizio “Le tue spese”, disponibile in App BancoPosta
  • dal tuo Conto BancoPosta e/o la tua Postepay Evolution scegliendo importo e frequenza

Il tesoretto dalla Postepay o BancoPosta

Significa che si può, in automatico, selezionare da arrotondamenti di spese fatte. Esempio: fai un acquisto da 79,50 e si può considerare quell’1,50€ che fa cifra tonda per arrotondare che cadrà direttamente nel salvadanaio. E lo stesso vale anche per le altre due voci, dunque selezionando anche mensilmente una piccola quota che sarà direttamente dirottata nel salvadanaio senza farlo manualmente. I salvadanai una volta erano fisici – e per molti in realtà lo sono ancora -, oggi sono digitali: se fatti con la stessa costanza e convinzione, i risultati saranno gli stessi. Regalando dopo un bel po’ di accumuli un bottino niente male.

Impostazioni privacy