Proteggi le tue note personali sull’iPhone: come attivare la password

Sulle note dell’iPhone segniamo tutti i nostri dati più personali, ed è per questo che bisogna proteggerli opportunamente: ecco come attivare la “modalità protetta” 

note iPhone
Come proteggere le tue note – CodiciAteco.it

Siamo così immersi in una vita frenetica, piena di tappe e impegni, che dobbiamo giocoforza segnarci i vari appuntamenti per non dimenticarne qualcuno. A tal proposito chi ha un dispositivo iPhone è abituato a farlo attraverso due metodi: o i veri e propri promemoria con tanto di sveglia al momento adatto, oppure le semplici note che sono però utili per elencare non solo una serie di appuntamenti ma anche in generale dati, appunti e indicazioni di vario tipo che ci potranno servire a strettissimo giro o alla lunga nel tempo.

Si tratta dunque di un taccuino virtuale sempre a portata di mano. Che sia per prendere appunto all’università o durante una riunione di lavoro o semplicemente la lista della spesa e appunto programmi in arrivo, le note sono lì semplici, intuitive e adattabili. Per i più organizzati, è possibile creare anche diverse cartelle per separare i contenuti in base agli argomenti: dal lavoro alla casa, dai progetti personali alle idee creative. Inoltre si possono facilmente creare elenchi puntati, evidenziare parti importanti del testo e aggiungere foto o disegni per rendere le tue note ancora più vivaci e significative.

Note iPhone, come proteggerle con password

iphone
Così puoi proteggere gli appunti sulle note del tuo iPhone – CodiciAteco.it

La sincronizzazione automatica tra tutti i tuoi dispositivi Apple è poi una delle caratteristiche che rende le note ancora più preziose. Se si iniziano a prendere appunti sull’iPhone ma si vuole poi continuare il lavoro su iPad una volta arrivato in ufficio, nessun problema. Le tue note saranno lì, pronte per essere modificate o ampliate e senza la necessità di sincronizzare manualmente nulla. E’ poi presente una varietà di opzioni di formattazione, colori, font e dimensioni del testo, così da personalizzare le tue note per renderle adatte alle esigenze del momento.

Tale strumento si rivela dunque essenziale. C’è chi le utilizza per gestire la vita lavorativa, chi per il bilancio di famiglia e chi per segnare appunti intimi. Insomma, c’è di tutto e di più lì. Cose anche estremamente personali e che non dovrebbero mai capitare casualmente all’amico di turno o parente che si trova improvvisamente col dispositivo tra le mani. Ed è per questo che è possibile anche mettere un sigillo privacy alle note. Così da essere sicuri di essere praticamente gli unici ad accedervi.

Per riuscirci basta aprire il foglio in questione, cliccare sui tre puntini in alto e proseguire sul menù a tendina che si aprirà: tra le varie voci che compariranno, ci sarà in alto a destra un “proteggi” con tanto di lucchetto come immagine. Cliccandoci sarà possibile “mettere in cassaforte” il foglio, così da aprirlo solo tramite una password o – meglio ancora – il Face ID. Così da poter stare certi che, tranne metodologie estreme o la conoscenza del codice segreto, mai nessuno avrà accesso a quegli appunti propri e personalissimi.

Impostazioni privacy