Passaporto negli uffici di Poste anche nel tuo comune? Scoprilo

Novità negli uffici di Poste italiane a partire da marzo: sarà possibile richiedere o rinnovare il proprio passaporto. Controlla se sarà possibile farlo anche nel tuo comune 

poste italiane richiesta passaporto
Dove si potrà richiedere il passaporto in Poste italiane, quali comuni – CodiciAteco.it

Il passaporto, il lasciapassare del mondo. Solo con questo documento è possibile viaggiare, per qualsiasi natura, raggiungendo qualunque posto del globo. Costituisce non solo una prova legale di identità e cittadinanza a livello mondiale, ma in più, appunto, un’apertura ai confini nazionali, consentendo il libero transito attraverso le nazioni del mondo. In termini formali, il passaporto rappresenta un documento emesso dal governo di uno Stato sovrano, attestante l’identità e la cittadinanza del suo possessore.

La sua importanza risiede nell’essere il documento primario utilizzato per l’identificazione nei viaggi internazionali. Senza un passaporto valido, le frontiere non possono essere oltrepassate, rendendo impraticabile l’attraversamento dei confini nazionali. E’ un documento dunque fondamentale, ma non estremamente accessibile a chiunque in caso di precedenti penali o casi simili. Per ottenere il passaporto, del resto, è necessario recarsi in Questura e compilare un modulo di domanda inserendo le varie informazioni personali richieste. Ma c’è una novità per il 2024. 

Passaporto anche in Posta, chi potrà farlo

A partire dall’11 marzo, infatti, sarà possibile farne richiesta anche presso gli uffici di Poste italiane. Questo innovativo e sperimentale progetto mira a snellire i tempi di attesa, spesso prolungati, per ottenere questo documento. Tuttavia si partirà solo con i piccoli comuni, ovvero quelli con meno di 15mila abitanti, coinvolgendo quasi 7.000 uffici postali in tutto il territorio nazionale. Facile comprendere, dunque, se il proprio comune aderirà o meno a questa iniziativa. 

Non è da escludere che in futuro sarà possibile farlo anche nelle grandi città, ma il primo passo sperimentale è appunto sui piccoli territori decisamente più gestibili. Per ottenere o rinnovare il proprio passaporto presso un Ufficio Postale i cittadini dovranno presentare un documento di identità valido, il codice fiscale e due fotografie oltre al pagamento di 42,50 euro per il bollettino ordinario e la marca da bollo da 73,50€. Nel caso di rinnovo, invece, servirà quanto sopraelencato più una copia della denuncia nel caso di smarrimento o furto del vecchio documento.

Una novità, in ogni caso, accolta con entusiasmo dagli italiani soprattutto in questo periodo in cui i più lungimiranti già iniziano a osservare i prezzi per le vacanze estive e fare i primi preventivi. Chi vorrà andare oltre i confini nazionali o europei, avrà bisogno come detto del passaporto. Altrimenti bisogna attrezzarsi subito. Ora anche negli uffici postali. Almeno per circa 16 milioni di italiani che si sono ritrovati al posto giusto al momento giusto. Tutti gli altri, invece, dovranno procedere nella maniera tradizionale. E pazientare un bel po’.

Impostazioni privacy