Nuovo buono fruttifero Poste, dura appena un anno: quanto si guadagna 

Buoni fruttiferi postali, si allarga il numero di prodotti con una new entry: una soluzione particolare che permette di investire appena per un anno. Ecco come funziona 

nuovo buono Poste
Buono Premium, come funziona e quanto fa guadagnare la nuova soluzione di Poste – CodiciAteco.it

Si registrano ancora novità sul fronte buoni fruttiferi postali, una vecchia e mai tramontata forma di investimento che ha attraversato le generazioni in Italia e che ancora continua far gola. Il motivo per cui piacciono così tanto è molto semplice: tale modalità permette di mettere da parte dei soldi, valorizzarli con una rendita a lungo raggio, senza mettere assolutamente a rischio il capitale investito. Non è un prodotto adatto per chi vuole fare soldi subito. Per quello ci sono alternative molto più convenienti ma al contempo anche decisamente più rischiose.

Chi invece ha un tesoretto da parte, sia anche una cifra minima, e vuole utilizzarli in stile salvadanaio ma con questo capace di ingrandirsi da solo, l’opzione è adatta. Non permetterà di guadagnare cifre sproporzionate come si può facilmente immaginare, ma sarebbe comunque un plus nato da un nulla per una cifra che in alternativa sarebbe solo stata ferma e deprezzandosi man mano. Serve solo pazienza, perché maggiore è la durata della permanenza della cifra investita e più alto sarà il guadagno che ne verrà anni più tardi.

Buono Premium, come funziona la novità di Poste

poste italiane
Novità Poste italiane: arriva il Buono Preium, come funziona – CodiciAteco.it

Ci sono buoni di diversa durata, da 4 a 20 anni, e indirizzati a tutti i tipi di utenza: per i bambini, per anziani, per chi è reduce da una successione fatta per un conto di Poste italiane e altre situazioni ancora. Tra i vari però ora c’è un’altra novità: il Buono Premium, il quale garantisce una percentuale di guadagno del 3.5% ed è caratterizzato da una particolarità: dura appena un anno. E’ l’unico buono fruttifero a presentare questa caratteristica poiché tutti gli altri hanno un minimo di 4 anni di riferimento. Non significa che nel frattempo non si possano prendere le cifre in caso di necessità, ma l’impegno è di almeno quattro anni ed è arrivando fino in fondo che si guadagneranno le cifre più alte.

Può accedere a tale proposta però solo chi ha un libretto postale e con nuova liquidità. Nessun problema per chi nell’imminenza non dovesse averlo: può aprirlo live e procedere per aderire all’iniziativa, volendo. Emesso esclusivamente in forma dematerializzata e acquistabile da libretto sia per la versione Smart che Ordinario, ha come detto una durata di appena 12 mesi ma nei quali non vi è alcun vincolo: anche in questo caso, dovessero servire i soldi impegnati, possono essere spostati sul conto e prelevati in qualsiasi momento.

Quanto si guadagna col nuovo buono fruttifero postale?

Ma quanto si può guadagnare con una tale formula? Il simulatore di Poste permette senza dover prendere calcolatrice e fogli di comprendere in pochi secondi la cifra che ne verrebbe. Impegnando 2.000 euro per esempio ne verrebbero 2.061,25. Una quota di 5.000€ diventerebbe 5.153,12 euro e un grosso tesoretto di 10.000€ crescerebbe fino al valore di 10.306,25. Poco? Qualcuno direbbe di sì. Altri, piuttosto che tenerli fermi, preferiscono comunque procedere. Anche perché per proporzione più soldi si hanno da investire e maggiore sarà il ritorno. E se prima vi era il paletto del limite temporale, questa nuova soluzione offre cash a strettissimo giro

 

Impostazioni privacy