Non si può più accedere ai propri soldi: caos per chi ha questa banca

Una banca ha fatto montare una enorme polemica: blocca i conti ed impedisce ai clienti di accedere ai propri soldi a determinate condizioni che adesso andiamo ad illustrare.

Prelievo al bancomat
Questa banca sta creando tanto scalpore: blocca i conti a determinate condizioni, vediamo come (Codiciateco.it)

Molto spesso ci si rivolge agli istituti bancari per mettere al sicuro, per così dire, i risparmi di una vita. Talvolta, però, in situazioni delicate, possono succedere degli imprevisti che gettano nello sconforto gli utenti. Come nel caso preso qui in esame. Una banca, a dir poco grande e prestigiosa, sta procedendo a bloccare i conti di alcuni suoi utenti senza alcun preavviso, impedendo loro di poter accedere a quelli che sono a tutti gli effetti i loro averi.

Si tratta di una eventualità molto remota ma che rientra pienamente, a quanto pare, nella politica di questo gruppo bancario. E’ del tutto inevitabile, in tal senso, che sia scoppiata una polemica, al punto che se ne sta parlando a livello internazionale. Ed ora tutti gli utenti stanno iniziando a tremare, temendo che possano rientrare anche loro in questa stretta tanto decisa che questo istituto ha messo in piedi. Ed il motivo, come spesso accade, non è la presenza di dati obsoleti. Bensì un altro motivo che rappresenta un unicum e che può rappresentare, per questo motivo, un pericoloso precedente.

Questa banca blocca i soldi: ecco perché

Carta di credito
Questa banca blocca i soldi dei propri utenti: il motivo è assurdo e scoppia la polemica (Codiciateco.it)

Stando a quanto raccontato da Plovdiv24.bg, Unicredit Bulbank, uno degli istituti bancari più accreditati in senso assoluto in Bulgaria, sta bloccando i conti dei propri utenti, in determinati casi, senza alcun preavviso. Ed il motivo, in tal senso, non solo è sorprendente ma ha anche del paradossale. Non è, infatti, per dati non aggiornati. Bensì procede con questa operazione a dir poco discutibile nel momento in cui un da un determinato conto corrente non viene effettuato nessun prelievo di denaro per 12 mesi.

E’ prassi consolidata, infatti, che un utente utilizzi una carta solo per dei movimenti in entrata e che, invece, poi utilizzi un’altra carta per la gestione quotidiana, per così dire. Il quotidiano in questione spiega come, alla richiesta di spiegazione, la banca abbia spiegato come si tratta di una misura finalizzata ad evitare la perdita di denaro su un conto non utilizzato. Nel momento in cui il conto corrente viene bloccato, un utente si trova impossibilitato a prelevare e ad usare i propri soldi.

Dal momento che ciò può avvenire senza preavviso, si rischia anche di trovarsi in situazioni imbarazzanti. Da una parte, quindi, ci sono banche che fissano dei limiti al prelievo per adeguarsi alla legge, dall’altro questa banca blocca i conti senza preavviso.

Unicredit Bulbank blocca i conti: ecco perché

La banca ha spiegato che il tutto è esplicitato al punto 96 delle Condizioni generali e che, di conseguenza, la sua posizione è molto difficile da attaccare. Si attendono sviluppi, da questo punto di vista.

Impostazioni privacy