INPS, nuova comunicazione per chi riceve questo bonus

L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) ha diffuso una nuova comunicazione su un bonus che verrà erogato: ecco chi riguarda.

Nuova comunicazione INPS
Nuova comunicazione diffusa dall’INPS: ecco chi riguarda – codiciateco.it

L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, noto con l’acronimo di INPS, è il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano. L’Istituto, dislocato in numerose sedi presenti in tutte le città di Italia, ha fatto del proprio portale web uno strumento privilegiato della comunicazione con gli utenti. Sul sito vengono infatti pubblicati avvisi importanti riguardanti bonus, sussidi e pagamenti. In data 6 giugno, ad esempio, l’Istituto ha fornito indicazioni sull’obbligo di presentazione al primo appuntamento con i servizi sociali entro 120 giorni dalla sottoscrizione del Patto di attivazione digitale. Ecco cosa è stato comunicato.

La comunicazione dell’INPS sul bonus che verrà erogato: ecco quali categorie riguarderà

donna al pc legge comunicazione INPS
Quale è l’oggetto della nuova comunicazione diffusa dall’INPS e perché è importante – codiciateco.it

Sul portale web dell’INPS è stato pubblicato un avviso in data giovedì 6 giugno 2024 indirizzato ai nuclei familiari beneficiari dell’Assegno di Inclusione (ADI). Con questa comunicazione, si torna quindi a parlare della regola dei 120 giorni.

L’Assegno di inclusione (o ADI) è un sussidio economico riconosciuto ed erogato ai nuclei famigliari in condizioni di svantaggio che presentano la domanda. I richiedenti dell’Assegno di Inclusione devono sottoscrivere il Patto di Attivazione digitale (PAD). Se la domanda per l’ADI supera con esito positivo i controlli relativi ai requisiti previsti dalla normativa, allora la richiesta risulta accolta. A questo punto, però, i beneficiari del bonus dovranno presentarsi entro 120 giorni presso i servizi sociali della Asl di appartenenza.

Cosa ha comunicato l’INPS

La normativa inerente l’ADI pubblicata sul sito web dell’INPS prevede infatti che i beneficiari debbano presentarsi per il primo incontro presso i servizi sociali entro 120 giorni dalla sottoscrizione del Patto di attivazione digitale. Per chi non rispetta l’obbligo, il beneficio economico viene sospeso. Il termine per presentarsi presso i servizi social ha iniziato a decorrere dal 26 gennaio 2024. Questa data, per tutti coloro che hanno presentato le domande di ADI tra dicembre 2023 e gennaio 2024, viene considerata l’avvio della trasmissione ai Comuni delle domande accolte. A partire dal 25 maggio sono, quindi, iniziati a scadere i 120 giorni previsti dalla normativa.

Nella piattaforma del Sistema informativo per l’inclusione sociale e lavorativa (SIISL), i beneficiari possono accedere nell’area loro riservata e consultare il contatore dei 120 giorni. Gli operatori dei servizi sociali registreranno nella piattaforma GEPI l’avvenuto incontro. La sospensione verrà quindi revocata e potranno partire i pagamenti. Se le registrazioni perverranno entro il ventesimo giorno del mese potranno essere rielaborate per le relative disposizioni mensili di pagamento. Se supereranno questa data, i pagamenti verranno erogati dal mese successivo.

Impostazioni privacy