Ho rottamato la mia auto, devo pagare il bollo?

Nel momento in cui decido di rottamare la mia macchina, cosa succede con il bollo auto? Devo comunque pagarlo? Ecco come stanno le cose.

Auto rottamate
Bollo auto, devo pagarlo anche per la mia macchina rottamata? Come stanno le cose (Codiciateco.it)

Le spese da sostenere per un veicolo di proprietà sono tante e non vanno di certo prese con leggerezza. Ciascuno di noi, infatti, deve essere consapevole del fatto che, a prescindere dall’importo necessario per l’acquisto e dalle cifre da versare per le varie spese di gestione, ce ne sono delle altre da tenere in considerazione. Come per esempio, per l’appunto, il bollo auto, vale a dire la quota che viene versato per ogni auto che è iscritta ai registri specifici pubblici. E’ un qualcosa, come è noto, che è presente ai più come concetto generico, ma ci sono alcuni incastri a cui badare con particolare attenzione.

La prima cosa da chiarire senza alcun dubbio è quella relativa a quando va pagato il bollo auto. Da questo punto di vista la legge prevede un margine di tolleranza non di poco conto. SI ha tempo, infatti, per pagare il bollo in questione entro e non oltre l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza. Per intenderci, se per esempio il bollo in questione scade il 15 maggio, allora si avrà tempo fino al 30 giugno. Da questo punto di vista, però, è giusto fare attenzione al fatto che le conseguenze per bolli auto non pagate sono davvero importanti. Andiamo a vedere se in caso di rottamazione dell’auto va pagato lo stesso

Bollo auto: va pagato anche se voglio rottamare l’auto?

Pagamento
Bollo auto da pagare anche in caso di rottamazione del veicolo? Tutto quello che c’è da sapere (Codiciateco.it)

La situazione, nel momento in cui ci si pone questo interrogativo, è molto più semplice di quel che si possa immaginare dal momento che tutto il discorso si basa, per così dire, sui tempi e sulle scadenze che valgono come riferimenti. La risposta è la seguente all’interrogativo in questione. Nel momento in cui rottamo l’auto dopo la scadenza del bollo auto ed anche dopo il mese di proroga che viene concesso dallo Stato, allora in questo caso l’importo in questione lo si deve versare comunque.

Il discorso, come è normale che sia, cambia nel momento in cui ci si muove prima della scadenza prima indicata. In questo caso, rottamando l’auto prima che scada il bollo auto, allora in questo caso non dovrai pagarlo. Chiaramente, però, chi effettua poi la rottamazione del veicolo in questione, dovrà rilasciare una apposita certificazione al proprietario della macchina. Tieni a mente, poi, tutti i casi di esenzioni dal pagamento del bollo auto.

Bollo auto da non pagare: ecco un esempio

Partiamo da un bollo auto con scadenza al 15 maggio. Decido di rottamare il veicolo in questione il 24 maggio (quindi prima del 30 giugno, termine ultimo). In questo caso, non sono tenuto a pagare il bollo auto.

Impostazioni privacy