Hai sempre le mani fredde? Attento perché non dovresti affatto sottovalutarlo: ne va della tua salute

Avere troppo spesso le mani fredde può essere un segnale che allerta, non si tratta solamente della temperatura esterna.

In inverno è normale dotarsi di un paio di guanti per riparare le mani dal freddo, ma se notiamo un cambiamento nella temperatura delle mani forse siamo di fronte a un segnale del nostro organismo.

mani fredde spesso cosa significa
Meglio non sottovalutare la condizione di mani troppo fredde – Codiciateco.it

La temperatura del corpo, infatti, viene regolata dalla circolazione sanguigna, e non a caso quando questa viene interrotta perdiamo anche la sensibilità alla zona coinvolta. Alcune persone, però, manifestano una particolare condizione, indipendentemente dai fattori sopra citati. Ecco che sentono le mani sempre fredde, e questo segnale non è da ignorare.

Tutti i motivi per cui senti le mani fredde più del dovuto, attenzione!

La scienza individua due macro-categorie di condizioni per cui si può manifestare la “sindrome” da mani troppo fredde. Infatti potrebbero essere in corso effetti fisiologici oppure patologici.

perché le mani sono sempre fredde
Sono tante le malattie associate al sintomo di mani fredde – Codiciateco.it

Ne primo caso, stiamo parlando della momentanea situazione della circolazione sanguigna: quantità, tipologia, calibro e disposizione di arterie, capillari e/o vene. Nel secondo di un sintomo legato a qualche malattia o effetto collaterale.

Sono davvero molte le cause che possono innescare nel corpo una reazione come quella delle mani molto fredde, ma secondo gli esperti per la maggior parte delle volte siamo di fronte alla Sindrome di Raynaud.

Questa sindrome è nota alla scienza e si tratta sostanzialmente di una vasocostrizione dei flussi sanguigni delle mani; l’effetto immediato è una mano con delle dita bianchissime e gelide, e spesso accade quando il soggetto è stato sottoposto a un forte stress, anche se non sono escluse le cause di malattie. Tra l’altro gli scienziati hanno evidenziato che sono le persone di sesso femminile a soffrire maggiormente della sindrome di Raynaud. Le statistiche ci dicono che accade di più in soggetti dai 20 ai 50 anni di età e che probabilmente c’è anche il fattore familiarità a rendere più probabile la comparsa della sindrome.

Tuttavia avere mani molto fredde può essere il sintomo di altre condizioni, ed è per questo motivo che non bisognerebbe mai sottovalutare il fenomeno. Se scartiamo il fatto che le mani fredde possono manifestarsi per cause “meccaniche” (lavori effettuati con guanti troppo stretti, in ambienti molto freddi, o effettuando movimenti sempre uguali) dobbiamo andare a scoprire quali possono essere le altre cause.

Partiamo dal fumo, che come sappiamo danneggia l’apparato circolatorio. Ma anche alcune malattie gravi come il diabete possono innescare il fenomeno delle mani troppo fredde. Anche l’anemia o l’ipotiroidismo sono alcune malattie legate alla comparsa del fenomeno. Nella lista compaiono anche alcune malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide, e infine la sindrome paraneoplastica.

Gli esperti ricordano anche che le mani troppo fredde possono essere la reazione avversa a un trattamento farmacologico oppure per colpa dell’esposizione con sostanze tossiche.
Tutte le condizioni sopra citate non sono dunque da sottovalutare e per eliminare il sintomo è necessario approfondire col proprio medico, per individuare la causa scatenante delle mani fredde.
Impostazioni privacy