Extra e arretrati sulla pensione di aprile: cifre, controlla se rientri

Piacevolissima sorpresa per molti pensionati che ad aprile troveranno degli extra con tanto di arretrati relativi ai mesi di gennaio, febbraio e marzo: ecco a quanto ammonta e da cosa derivano

pensioni aprile
Pensioni aprile, molti troveranno arretrati: cifre e motivi – CodiciAteco.it

Nemmeno il tempo di vedere la pensione di marzo, che molti già pensano al prossimo assegno in arrivo ad aprile. Questo accade quando le spese sono tante, spesso insostenibili, il costo di vita aumenta sempre di più e dopo appena una decina di giorni già si vede la cifra già parzialmente dissolta tra impegni di vario tipo. Affitto, bollette da pagare e costi di altro tipo da sostenere. Così spesso bisogna rimandare qualcosa al prossimo mese, quando nel frattempo arriverà una nuova erogazione dall’INPS.

La rivalutazione delle pensioni ha leggermente aumentato gli assegni, precisamente del 5,4% in relazione all’inflazione, ma non basta per chi ha un assegno limitato. Per fortuna, però, questi stanno per ricevere ricevere un  sostegno con l’arrivo del nuovo mese. Un piccolo regalo di Pasqua che corrisponde a un extra sulla cifra solita che comprende degli arretrati relativi ai mesi di gennaio, febbraio e marzo. Non sarà una cifra che permetterà di fare la differenza ma servirà quanto meno a coprire qualche spesa.

Pensioni aprile, chi troverà soldi extra nel prossimo assegno

pensioni aprile
Chi troverà 80 euro in più sulla pensione di aprile e da cosa dipendono – CodiciAteco.it

Il riferimento è a quei redditi che oscillano tra i 15.001 e 28.000 euro per i quali scatta la nuova aliquota IRPEF. In questo casi la tassazione scenderà dal precedente 25% al nuovo 23% corrispondendo un aumento della liquidità disponibile per il beneficiario. Come si intende dalla stessa percentuale, con una differenza del 2% appena, non parliamo di una somma importante ma sempre meglio di niente a parità di condizioni. Esattamente si tratta di 20€, i quali però diventano 80 euro totali considerando anche i primi tre mesi del 2024 da recuperare. 

Beffa invece per i pensionati con un reddito fino a 15.000€ che non troveranno questo plus rispetto alla fascia più in alto che andrà invece ad allinearsi con loro. Lo stesso vale anche per chi va quasi a ridosso dei 30.000 euro: per loro di fatto non cambierà niente e non troveranno nulla di diverso, se non l’aumento previsto dalla rivalutazione ma di cui hanno già usufruito in questi primi mesi dell’anno. Delle tre fasce, dunque, chi ne beneficerà sarà chi si trova nel mezzo. Quindi se ad aprile doveste trovare queste somme significherà che vi siete trovati al posto giusto e al momento giusto.

Pensioni aprile: le date Poste e banca

Come al solito con Poste italiane ci sarà il calendario suddiviso per cognomi:

  •  A – B: Lunedì 1 aprile 2024;
  •  C – D: Martedì 2 aprile 2024;
  •  E – K: Mercoledì 3 aprile 2024;
  •  L – O: Giovedì 4 aprile 2024;
  •  P – R: Venerdì 5 aprile 2024;
  •  S – Z: Sabato 6 aprile 2024 di mattina

Per quanto riguarda invece l’accredito in banca, il giorno designato sarà il 1 aprile.

Impostazioni privacy