Contratto digitale: cos’è e come funziona

Diventano sempre più comuni i contratti digitali. Si pongono di certo come una soluzione più pratica, facilmente tracciabili ed accessibili: vediamo come funzionano.

contratto digitale come funziona
Come funziona il contratto digitale (Codiciateco.it)

Il mondo che stiamo vivendo diventa indubbiamente sempre più digitale. Anche i contratti oggi hanno assunto questa nuova veste, classificandosi fin da subito come un metodo più veloce, tracciabile ed accessibile per stringere un accordo tra più parti. Non a caso, sempre più aziende e persone lo adottano sostituendolo a quello cartaceo tradizionale, ma vediamo quali sono le differenze.

Si tratta di accordi legalmente vincolanti tra due o più parti: è una negoziazione, firmata e conservata in formato digitale. Parliamo dell’equivalente del contratto cartaceo che vede il foglio di carta sostituito da una pagina digitale. La tecnologia che regola il contratto digitale consente a tutte le parti di interagirvi e concludere transazioni in maniera efficiente e del tutto sicura.

Contratto digitale: come funziona

contratto digitale come funziona
Contratto digitale: come utilizzarlo (Codiciateco.it)

Prima di redigere un contratto digitale, è importante che tutte le parti concordino i termini contrattuali e le condizioni dello stesso, comprese di obblighi, diritti e clausole. Poi, per la stesura è possibile tener conto di modelli già disponibili online o software che consentono la creazione di una versione personalizzata in base alle specifiche esigenze di chi è coinvolto nell’accordo.

Una volta realizzato, può essere inviato via email o tramite piattaforme online di scambio dati e le parti interessate devono compilarne i campi con tutte le informazioni richieste. E’ sempre consigliato farlo revisionare da un professionista legale che possa confermarne la conformità alle leggi e ai regolamenti che tutelino gli interessi dei firmatari. Appena è completo e si è sicuri dell’accordo, le parti coinvolte possono procedere con la firma elettronica.

L’accordo, seppur digitalmente formalizzato, va sempre conservato in un luogo sicuro ed accessibile a tutte le parti. A tal proposito, ci si può avvalere dei sistemi di archiviazione digitale. Tra i principali vantaggi dell’uso della tecnologia nella stipula e nella formalizzazione di un contratto vi sono indubbiamente il risparmio di tempo e di soldi, l’accessibilità e il monitoraggio nonché la sicurezza legale perché i contratti digitali possono essere protetti da tecnologie di crittografia. Vedi anche come funziona la fattura digitale.

Impostazioni privacy