Comunicazione urgente INPS per tutti i pensionati residenti all’estero

Comunicazione INPS per i residenti all’estero, tutto quello che cambierà fra qualche mese: non dimenticare questa data.

Pensionati
Pensionati residenti all’estero, la comunicazione dell’INPS (Codiciateco.it)

Novità in arrivo per i pensionati che vivono all’estero. L’INPS ha già comunicato tutto quello che cambierà fra qualche mese. Al centro dell’attenzione ci sono le pensioni che vengono erogate tramite assegno, fra qualche tempo quest’ultimo strumento verrà definitivamente eliminato.

Molti si stanno chiedendo il motivo e a breve vi risponderemo spiegando il perché si è arrivati a questa scelta e come intervenire. Inoltre, è bene sapere che tutto questo è già avvenuto (interruzione del servizio) in alcuni paese, come ad esempio: Austria, Tunisia, Australia e Belgio.

Cosa cambierà per i pensionati residenti all’estero?

Inps
Inps, la comunicazione per i pensionati all’estero (Codiciateco.it)

L’istituto di Previdenza Nazionale ha iniziato ad informare i percettori di pensione all’estero del fatto che fra qualche mese non sarà disponibile lo strumento dell’assegno. Di conseguenza i pensionati dovranno utilizzare un altro strumento per ricevere il pagamento. I residenti all’estero che percepiscono la pensione o altri pagamenti INPS tramite assegno devono necessariamente avvisare comunicando i dati bancari che serviranno a ricevere il pagamento.

Nello specifico, la banca che ha il compito di gestire le pensioni all’estero, ovvero la Citibank N.A. prevede due modalità di pagamento. Nel dettaglio si parla di: accredito su conto corrente bancario, ma attenzione questo dovrà essere intestato al pensionato, oppure si può scegliere un’altra strada, ossia quella di ritirare i contanti allo sportello di un corrispondente diretto di Citibank, di solito si parla di Western Union.

Novità in arrivo per i pensionati all’estero

Citibank N.A. nel frattempo si sta già muovendo e ha provveduto, e sta continuando a farlo, ad inviare ai pensionati che non risiedono più nel Bel Paese dei moduli da compilare che serviranno ad acquisire tutti i dati bancari, come ad esempio: BIC e Iban e ancora Sort Code e numero di conto per il Regno Unito.

Il foglio, contenente i dati dell’intestatario o eventuale co-intestario del conto, deve essere necessariamente restituito entro il prossimo 15 giugno, ma attenzione dovrà essere mandata anche in allegato una copia del documento d’identità del richiedente. È bene sapere che da luglio 2024 se non si è provveduto all’invio del documento il pagamento della pensione, il pagamento verrà effettuato solo tramite gli sportelli Western Union.

Impostazioni privacy