Come funziona il fondo pensione con Poste italiane

Quale è il funzionamento del fondo pensione con Poste italiane: ecco tutte le informazioni che è utile conoscere al riguardo.

fondo pensione poste italiane
Fondo pensione Poste Italiane: come funziona – codiciateco.it

Moltissimi italiani hanno optato per l’apertura di un fondo pensione presso Poste Italiane. Questo fondo permette infatti di aderire a contributi integrativi finalizzati a mettere da parte ulteriori risparmi che andranno ad aggiungersi alla pensione ordinaria. Ma come funziona il fondo pensione messo a disposizione da Poste Italiane e quali sono le agevolazioni? Ecco qualche informazione in merito.

Quale è il funzionamento del fondo per i pensionati messo a disposizione da Poste Italiane: le informazioni

pensionati usufruiscono del fondo pensione poste italiane
Quali sono le agevolazioni per i pensionati che usufruiscono del fondo pensione Poste Italiane – codiciateco.it

Leader nel settore finanziario, assicurativo e dei servizi di pagamento, Poste Italiane è la più grande realtà del comparto logistico in Italia. L’azienda fornisce un importante contributo al tessuto economico, sociale e produttivo del Paese. Sul sito web dei Poste Italiane o negli uffici presenti in ogni regione di Italia è possibile effettuare diverse operazioni. Tramite Poste Italiane è possibile aprire un prestito bancoposta, richiedere l’identità digitale (o SPID), effettuare i pagamenti attraverso un bonifico o un postagiro.

Poste Italiane mette a disposizione poi un piano individuale pensionistico di tipo assicurativo chiamato “Postaprevidenza Valore”. Il piano pensionistico, erogato da Poste Vita e autorizzato da Covip, è finalizzato ad accrescere i fondi monetari del pensionato, attraverso un importo aggiuntivo da aggiungere alla pensione ordinaria.

Postaprevidenza Valore mette a disposizione dei suoi utenti tre profili di investimento previsti dal piano. Chi aderisce al fondo ha la possibilità di scegliere la cifra da versare a cadenza mensile o annuale. Esiste la possibilità di incrementare l’importo della pensione versando nel fondo il proprio Trattamento di Fine Rapporto (o TFR).

I versamenti possono esser sospesi in qualsiasi momento e ripresi in seguito. Il capitale versato può essere utilizzato anche prima dell’età della pensione. Raggiunti i requisiti per la pensione, l’aderente al fondo può richiedere la prestazione interamente o tramite rendita mensile, continuando a versare ove desiderato i soldi nel fondo.

Per aderire a Postaprevidenza Valore non sono previsti costi. Per i versamenti, invece, i costi sono del 2,5% nei primi quindici anni e pari a zero superato questo periodo. La commissione per la gestione del Fondo interno assicurativo è dell’uno per cento annuale, così come l’aliquota di rendimento in Gestione separata. I rendimenti della pensione integrativa prevedono un’aliquota agevolata al 20%. Le prestazioni finali saranno soggette al 15%.

Impostazioni privacy