Come funziona Carta Pensione Intesa a canone zero: cosa puoi farci

Carta Pensione Intesa per chi è a Canone zero? Come può essere attività e quali sono tutte le agevolazioni previste? Tutti i dettagli.

Carta di credito
Carta Pensione Intesa, come funziona e come richiederla (Codiciateco.it)

Conoscete la Carta Pensione di Intesa San Paolo a canone zero? Se si hanno meno più di 60 anni, si potrà richiedere gratuitamente. Si tratta di una possibilità veramente valida, il motivo? Può essere ricaricata fino a 10mila euro.

Inoltre, con questa carta possono essere effettuati bonifici SEPA online, ricariche del cellulare, si possono effettuare pagamenti all’interno dei negozi che espongono il logo del circuito Mastercard. A questo punto non ci resta che scoprire tutti gli altri dettagli.

Carta Pensione Intesa: come funziona e come richiederla

Carta di credito
Carta di credito (Codiciateco.it)

Ormai quasi tutti all’interno del nostro portafoglio conserviamo una carta di credito, in pochi, però sanno che esiste la Carta Pensione di Intesa, scopriamo come attivarla e perché si tratta di una buona opzione.

In prima battuta, se si ha voglia di attivare questo strumento di pagamento è bene prendere appuntamento in filiale. Qui, potrai chiedere la carta compilando e firmando i vari documenti ed il contratto. Il canone è gratuito se si ha un’età superiore ai 60 anni. Inoltre la carta prevede un codice iban ed una novità riguarda le ricariche, queste possono essere effettuate sia online o in alternativa direttamente presso gli sportelli automatici, ma questi devono essere del gruppo. Non sono previste commissioni se il prelievo si effettua negli sportelli di Intesa.

Se non si hanno 60 anni, scopriamo come funziona

Una valida alternativa anche se non si hanno 60 anni, in questo caso il canone è di 26,90 euro all’anno. Per quanto riguarda i bonifici in Euro verso i Paesi UE/SEPA compresa l’Italia, queste le cifre: da filiale a filiale nelle banche del gruppo (2,50 euro), mentre da filiale ad un altro tipo di filiale le commissioni ammontano a 3,50 euro. Situazione diverse da sportelli automatici abilitati verso le filiali della banca, il costo dell’operazione in questo caso è di 0.50 euro, questo vale anche per le altre banche che sono affiliate. La carta può essere ricaricata fino a un massimo di 10mila euro. Attenzione, però, al mese potrà essere ricaricata una cifra non superiore ai 5mila euro.

Impostazioni privacy