Casa in affitto, risparmia 2000 euro: dati necessari per richiedere il bonus

Sono moltissime le famiglie che a fatica riescono a far fronte a tutte le spese che l’abitazione richiede ogni mese: dall’affitto alle utenze, al cibo e alla cura ed attenzione degli ambienti domestici. Vediamo come poter “addolcire” quantomeno l’uscita del canone di locazione attraverso un bonus statale che può portare a risparmiare anche 2000 euro. 

risparmiare 2000 euro affitto
Come risparmiare fino a 2000€ sull’affitto (Codiciateco.it)

Stiamo parlando di una detrazione fiscale del 20% che consente di attutire la spesa del canone di locazione. Dall’anno di imposta 2024, è possibile detrarre 991,60€ per i primi 4 anni del canone d’affitto, cifra regolata in base alla proporzione dell’unità immobiliare (nel caso di una stanza) o dell’intera proprietà (nel caso di un appartamento) utilizzata come residenza e abitazione principale.

Ovviamente, ci sono delle condizioni da rispettare per poter accedere all’agevolazione economica prevista dallo Stato. Vediamo cosa consente l’accesso al bonus affitto 2024.

Bonus affitto 2024, i requisiti da soddisfare per ottenerlo

risparmiare 2000 euro affitto
Come ottenere il bonus affitto 2024 (Codiciateco.it)

Tra i requisiti necessari per ottenere il bonus, ci sono: un’età compresa tra i 20 e i 31 anni non compiuti al momento della richiesta; un reddito annuo non superiore a 15.493,71€, un contratto di affitto rispettante quanto previsto dalla legge numero 431 del 9 dicembre 1998, l’indirizzo di residenza dell’immobile affittato diverso da quello dell’abitazione dei propri genitori.

Questo bonus affitto giovani 2024 prevede una detrazione del 20% per tutti i tipi di immobile, ad esclusione di quelli rientranti nelle categorie catastali A/1, A/6 e A/9, ossia immobili di lusso, di tipo signorile, ville e palazzi con pregi storici e artistici; alloggi di edilizia residenziale pubblica per cui già vige il relativo regolamento statale o regionale; alloggi destinati a scopi turistici.

Per presentare la domanda, basterà comunicare all’Agenzia delle Entrate la propria situazione reddituale compresa dei dati personali del richiedente, dei dati relativi alla tipologia di immobile per il quale si richiede il bonus, del contratto d’affitto, della documentazione che attesti l’idoneità dell’immobile e il rispetto di tutti i requisiti richiesti. In caso di esito positivo, si otterrà la detrazione come sconto sulle imposte o come importo a rimborso. Consulta anche la lista dei bonus che puoi richiedere in base all’ISEE nel 2024. 

Impostazioni privacy