Busta paga, 14a estesa ad altri migliaia di lavoratori: chi riguarda

Grandissima novità in questo 2024: la 14a mensilità è stata estesa anche a moltissimi altri lavoratori, scopriamo subito di chi si tratta.

quattordicesima novità
Migliaia di lavoratori da quest’anno avranno la quattordicesima, ci sei anche tu tra loro? Scoprilo subito – Codiceateco.it

La quattordicesima è una mensilità aggiuntiva che moltissimi lavoratori dipendenti (sia pubblici che privati) ricevono in estate, solitamente tra giugno e luglio. Una mensilità in più è importantissima, soprattutto in questo periodo che stiamo vivendo, in cui rincari pesano moltissimo sulle tasche dei cittadini. Durante il corso dell’anno di lavoro, si maturano sia la tredicesima (che si percepisce verso novembre di ogni anno) e la quattordicesima. Per sapere a chi spetta la 14a mensilità bisogna far riferimento al CCNL della propria categoria di lavoro.

L’importo dipende dallo stipendio che si percepisce e la maturazione della 14a (così come della 13a) continua anche quando il dipendente è in malattia, in maternità, in paternità, durante il congedo matrimoniale, se ha subito un infortunio, durante le ferie e le festività e i permessi retribuiti. Le mensilità aggiuntive smettono di maturare quando si fanno assenze ingiustificate, durante il congedo parentale, gli scioperi, si è in aspettativa non retribuita e quando si viene sospesi dal lavoro per un provvedimento disciplinare. Ma ora vediamo a chi è stato esteso questo beneficio economico.

Quattordicesima: ora sono inclusi altri 140 mila lavoratori

14a luglio chi può averla
Busta paga di un lavoratore dipendente – Codiceateco.it

Avere uno stipendio in più all’anno è una grandissima cosa, soprattutto in questo periodo di rincari e di difficoltà economiche. Se rientri in alcune categorie di lavoratori, da luglio 2024 ti aspetta una novità che sicuramente ti darà una bella soddisfazione a livello economico. Oltre alla solita busta paga, ti verrà corrisposta la 14a mensilità se hai un impiego presso Imprese e Istituti di Vigilanza e Servizi Fiduciari o Cooperative Sociali.

Per i lavoratori degli Istituti di Vigilanza e Servizi Fiduciari, questa mensilità aggiuntiva diventa realtà grazie al recente rinnovo del CCNL, concluso dopo intense trattative sindacali. Ogni anno, entro il 15 luglio, ti verrà versato un importo pari a un intero mese di stipendio, calcolato sui ratei maturati da luglio dell’anno precedente a giugno dell’anno in corso. Nell’anno di avvio, il 2024, riceverai metà di questa 14a mensilità, ovvero 6 ratei, poiché la nuova normativa inizia a valere da gennaio 2024.

Se invece lavori nel settore delle Cooperative Sociali, dovrai aspettare il 2025 per vedere questa aggiunta sulla tua busta paga, con i ratei che decorrono da gennaio dello stesso anno. Questo significa che nel 2025 ti spetteranno solo 6 ratei di questa mensilità extra, da gennaio a giugno, ma poi potrai avere l’intero importo negli anni successivi. In entrambi i casi, questa novità rappresenta un notevole passo avanti nel riconoscimento di moltissimi lavoratori, offrendo un sostegno concreto e un miglioramento delle condizioni economiche di migliaia di famiglie.

Dunque, le quattordicesime che saranno erogate nel 2024 e nel 2025 non saranno intere, l’importo sarà dimezzato, purtroppo, ma solo perché effettivamente i ratei mensili non possono materialmente essere maturati. Dal 2025 e dal 2026, se rientri nelle categorie che abbiamo visto, potrai avere la 14a nell’intero importo che ti spetta che, ricordiamo, verrà maturata durante l’anno di lavoro.

Impostazioni privacy