Bonus spesa da 120 euro alle famiglie ma la scadenza è ravvicinata

Il bonus spesa da 120 euro alle famiglie è ancora disponibile, ma la scadenza è ravvicinata. Ecco che cosa dovete sapere.

Visto il periodo di grave difficoltà a livello economico che stiamo vivendo, il Governo ha lanciato diversi bonus ed incentivi volti a venire incontro in particolare alle famiglie più a rischio e con il reddito più basso. E se tutto dovesse venire confermato, potrebbero esserci ulteriori aggiunte già con l’inizio dell’anno nuovo.

Cosa fare per richiedere il bonus spesa da 120 euro
Bonus spesa da 120 euro: ecco come richiederlo subito – Codiciateco.it

Oltre alle manovre a livello nazionale, ce ne sono anche tante altre adottate dai singoli comuni sparsi per l’Italia che potrebbero attirare anche il vostro interesse. In particolare, in un paese c’è la possibilità di richiedere oggi stesso un bonus spesa del valore di 120 euro. Ma la scadenza è ravvicinata e i requisiti sono ben precisi. Ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo e come fare domanda.

Bonus spesa da 120 euro: requisiti e come richiederlo

Un incentivo voluto e richiesto dal comune, che ha stanziato fondi pari a 20mila euro per far sì che i propri cittadini più in difficoltà possano godere di un buono spesa di 120 euro. Si tratta di un incentivo utile per poter acquistare beni e alimenti, ed è destinato a determinate famiglie che hanno un reddito ISEE al di sotto di una certa soglia.

Potete chiedere il bonus 120 euro entro questa data, manca poco
I requisiti e la scadenza per richiedere il bonus spesa da 120 euro – Codiciateco.it

Per poterne usufruire, bisogna essere residenti del comune di Spoltore e presentare domanda entro il 31 dicembre 2023. Le richieste sono state aperte lo scorso 11 dicembre e sono valide per ottenere un importo che va dai 70 ai 120 euro. Per acquisti che devono avvenire in negozi convenzionati del territorio e per il solo acquisto di beni di prima necessità. Inoltre, la loro validità è di 30 giorni dal momento della data di consegna, che dovrebbe avvenire a gennaio 2024.

Le domande possono essere compilate con il modello predisposto e presentate all’ufficio Protocollo del Comune entro il 31 dicembre. “Questi aiuti andranno in via preferenziale alle famiglie con minori, con portatori di handicap gravi o con una condizione di bisogno certificata dai Servizi Social territoriali” ha spiegato l’assessore alle politiche sociali Nada di Giandomenico: “Abbiamo fatto tesoro delle iniziative analoghe, avviate in particolare dopo il lcodkwodn contro il Covid, per rendere più semplici e snelle le procedure“.

Entrando più nello specifico, i termini e condizioni del bonus parlano di un ISEE ordinario che non deve essere superiore a 8mila euro. I richiedenti non devono inoltre essere titolari di conti correnti o altre disponibilità con importo complessivo superiore a 6mila euro.

Impostazioni privacy