Bonus mamma 2024, definita la data per gli arretrati: quando arriveranno

Bonus mamma 2024 entra subito in vigore e con arretrati per le donne lavoratrici che rientrano nella misura: ecco quando arriveranno somme e arretrati 

bonus mamma
Bonus mamma 2024, come funziona e quando arriveranno gli arretrati – CodiciAteco.it

Il 2024, tra le varie novità fiscali, ne ha portato una in particolare innovativa: il nuovo bonus mamma, ovvero un importante sostegno destinato alle madri lavoratrici con almeno due figli. Questo bonus si traduce più precisamente in un aumento in busta paga grazie all’esenzione dei contributi previdenziali a carico. Come oramai noto, però, è riservato esclusivamente alle donne con contratto a tempo indeterminato, ad eccezione dei lavori domestici che – pur con una posizione del genere – non potranno avere accesso all’agevolazione.

Tale misura riguarda un’esenzione del 100% dei contributi previdenziali per invalidità, vecchiaia e superstiti a carico del lavoratore fino al mese in cui il figlio più giovane compie 18 anni. Il tetto massimo di tale aiuto statale è fissato a 3.000 euro all’anno, distribuiti sui 12 mesi dell’anno solare, con una percentuale di decontribuzione dei contributi previdenziali a carico della lavoratrice pari al 9,19%. Tutto questo, tradotto, porta a una cifra aggiuntiva a fine mese.

Bonus mamma 2024, i requisiti per le lavoratrici

banconote
Bonus mamma 2024 da quando partirà – CodiciAteco.it

Ecco i dettagli più specifici in base alla situazione:

  • Per le lavoratrici con 3 o più figli: l’esenzione dei contributi previdenziali sarà valida fino al 31 dicembre 2026, o fino al compimento del diciottesimo anno di età del figlio più giovane, a seconda di quale evento si verifichi per primo.
  • Per le lavoratrici con due figli: l’agevolazione è applicata fino al 31 dicembre 2024 o al 18esimo compleanno del figlio più giovane, a seconda di quale evento sopraggiunga per primo.

In più bisogna considerare che per rientrare bisogna:

  • Essere madri di almeno tre figli, con il più giovane che ha meno di diciotto anni.
  • Essere madri di almeno due figli, con il più giovane che ha meno di dieci anni.

Quando arriveranno gli arretrati del bonus mamma

L’importo aggiuntivo in busta paga può variare fino a un massimo di 250 euro. Come confermato direttamente dall’INPS spetteranno anche gli arretrati del bonus mamma. Il riferimento è al solo mese di gennaio però considerando che la misura partirà da febbraio, con la cifra che è prevista già nella busta paga di febbraio che giungerà a inizio marzo. Quindi il riferimento per gli arretrati è banalmente la data in cui si riceve lo stipendio.

Tuttavia è necessario inoltrare richiesta per avere il bonus, non sarà automatico. E’ possibile farlo o facendo richiesta al datore di lavoro consegnandogli i codici fiscali dei figli, oppure procedendo in autonomia tramite l‘INPS su una sezione ad hoc del sito tuttavia non ancora messa a disposizione. Chi vorrà attendere potrà farlo serenamente anche perché, come detto, avrà comunque accesso agli arretrati una volta rientrata.

Impostazioni privacy