Bollette luce e gas, con questo metodo ora si risparmia: gli aggiornamenti

Bollette luce e gas, come risparmiare approfittando della situazione attuale. Il metodo che consente di tagliare le spese.

euro gas luce
Risparmio in bolletta, come procedere (codiciateco.it)

Si continua a parlare di risparmio energetico, soprattutto in presenza delle preoccupazioni per la situazione internazionale. Sul fronte interno vi è molta attesa per la fine del mercato tutelato dell’energia elettrica a partire dal 1° luglio di quest’anno. una data importante che coinvolgerà diversi milioni di famiglie.

Complessivamente questo continua a essere un periodo particolarmente difficile per i costi dei servizi, ma in alcuni casi c’è anche chi sta uscendo indenne dalla fase congiunturale. Il 2024 ha fatto registrare una sorta di caos nei contratti di fornitura delle utenze domestiche con rialzi inattesi e tariffazioni molto al di là dei prezzi precedenti. Insomma una situazione che ha creato preoccupazioni per molti utenti sia quelli intenzionati ai cambi di gestore, sia quelli coinvolti nei rinnovi.

Bollette luce e gas, che cosa sta cambiando

salvadanaio a forma di casa monete
Il risparmio nelle utenze di casa (codiciateco.it)

Di fatto anche quanti avevano stipulato contratti a prezzo fisso avevano visto scomparire tutta la convenienza promessa dall’offerta a cui avevano aderito. Le tariffe bloccate nel corso degli utlimi due anni non sono state realmente convenienti. Molte offerte sono sparite dal mercato, con poche aziende disposte a rischiare di fronte le incertezze del mercato.

L’inizio del 2024 non sembrava promettere bene e confermare il periodo complicato. Tuttavia ora si registra un deciso cambio di rotta. A partire da marzo le tariffe bloccate sono tornate vantaggiose. In alcuni casi i prezzi sono paragonabili a quelli di inizio 2022. Approfittare ora della situazione significa garantirsi almeno 12 mesi di tranquillità sul fronte dei costi energetici. Dunque la tariffa con il prezzo bloccato torna a garantire risparmio e tranquillità, almeno per un periodo.

A marzo 2024, la tariffa fissa per l’energia elettrica ha un costo di 0,11 euro per kWh, un prezzo inferiore del 45 per cento rispetto alla bolletta di esattamente 12 mesi prima. Rispetto alle tariffazioni del marzo 2022, il costo attuale è inferiore del 30 per cento. Un risultato ottimo considerando che i costi nei mesi precedenti la crisi energetica erano di circa 0,08 euro per kWh.

Questo discorso vale per le offerte di energia elettrica, ma può essere valido anche per la fornitura di gas naturale. Il costo medio attuale è di 0,43 euro per Smc. È un prezzo più basso del 45 per cento rispetto all’offerta migliore a prezzo fisso del marzo 2023. Anche il confronto con il marzo 2022 risulta vincente: quest’anno il costo è inferiore del 32 per cento.

Nella fase pre crisi il prezzo del gas era molto inferiore, con un costo pari a 0,30 euro per Smc. Comunque il prezzo attuale della tariffa fissa è il più basso degli ultimi due anni. Una vera occasione per chi è alla ricerca di offerte vantaggiose. La tariffa fissa offre oggi delle garanzie solide per almeno un anno.

Impostazioni privacy