Non tutti i contenuti Netflix sono disponibili al 100%: cosa dovresti sapere

Netflix, c’è una cosa che forse ignori ma che dovresti sapere per evitare sorprese: non tutti i film e le serie sono disponibili al 100%

Netflix
Perché non tutti i contenuti sono disponibili al 100% – CodiciAteco.it

Netflix è un passatempo estremamente comodo e piacevole. Ora anche economico – dopo esserlo stato all’inizio dal suo lancio e salvo poi rilanciare con vari aumenti – da quando è stato introdotto il piano standard con pubblicità che costa appena 5,40€ al mese. Bisognerà armarsi di un minimo di pazienza per eventuali interruzioni in realtà mai troppo lunghe e non continue, ma va benissimo anche così per chi punta in realtà al risparmio e a usufruire di un ottimo rapporto qualità-prezzo. E la piattaforma streaming, coi tanti contenuti a disposizione e i continui aggiornamenti da un mese all’altro, lo è senz’altro.

Così si spiegano i milioni e milioni di utenti registrati in tutto il mondo e che ne usufruiscono. Fondata nel 1997 da Reed Hastings e Marc Randolph, l’obiettivo iniziale era il semplice noleggio di DVD. I due artefici hanno poi compreso l’evoluzione in arrivo e spostando il tutto sulla modalità on line con catalogo dalla coda lunga: è stata questa la chiave del successo che ha portato a un passaggio storico sul piano dell’intrattenimento e sul nuovo e moderno modo di fruire i contenuti cambiando per sempre le abitudini di tutti gli essere umani.

Piattaforme streaming, Netflix resta il padrone

Netflix cosa cambierà per quanto riguarda i film
Netflix, possibile beffa quando sei lontano da casa – CodiciAteco.it

Netflix ha fatto da pioniere e apripista a tante altre piattaforme che hanno poi pesantemente investito nel settore, come Prime Video o Disney+, ma resta ancora il re incontrastato del mercato. Lo deve ormai al suo marchio riconoscibile, al suo catalogo di assoluta qualità con prodotti originali e non solo e alla lunghezza estesa che questo offre su svariati prodotti, film, serie tv e documentati, e di diverse tematiche per riunire insieme gli amanti di qualsiasi genere. Così è diventato il passatempo ideale per tutti, che si tratti della sera sul divano o durante un viaggio in treno.

A tal proposito, la modalità di poter guardare i contenuti anche in modalità off-line è sicuramente un valore aggiunto ulteriore. Oltre all’utilizzo di Netflix tramite wi-fi o in generale giga internet è possibile infatti anche senza: basta scaricare il titolo in questione sul dispositivo e il gioco è fatto. Il famoso download, per chi è abituato a guardare tramite tablet, computer o lo stesso smartphone. Il numero di titolo scaricabili dipende poi dal pacchetto in essere: chi ha quello con pubblicità ne può avere solo 15 al mese per esempio, a differenza degli altri per il quale il limite è decisamente e più alto.

Beffa Netflix per i download: non tutti i contenuti sono disponibili

C’è un solo problema, per chi lo sapesse: in verità non tutti i film sono scaricabili pur avendo il pacchetto massimo. Alcuni, infatti, non presentano l’icona del download accanto al titolo: non è un errore, un bug come verrebbe da pensare, ma un paletto insormontabile. Esiste infatti una lista precisa di contenuti scaricabili su Netflix. Perché con gli altri non si può? Lo spiega proprio la stessa azienda:

  • I diritti sui contenuti sono stati ceduti in esclusiva ad altri.
  • I diritti di download non sono resi disponibili per l’acquisto dal fornitore di contenuti.
  • Popolarità, costi, stagionalità o altri fattori legati ai diversi paesi oppure la disponibilità.

Sono dunque questi i motivi per cui alcuni contenuti non sono realmente disponibili al 100%: ovvero lo sono, ma tramite una rete a cui collegarsi. Diversamente bisognerà scegliere un altro titolo. E una soluzione, in fondo, ci sarà di certo dato l’imbarazzo della scelta.

 

Impostazioni privacy