Multa, come verifico la notifica e la data

Se pensi di aver preso una multa, puoi verificarne la notifica e la data: vediamo quali sono i passaggi per saperlo, al fine di evitare problemi e tutelare i propri diritti. 

verificare la notifica di una multa
Multa, come verificare data e notifica (Codiciateco.it)

Si può procedere in autonomia con la verifica della notifica di una multa e della sua data. Non tutte le sanzioni possono essere contestate nell’immediato e qualora non avvenisse alcuna contestazione, si parla di notifica della multa. Si riceverà la notifica a casa, da firmare alla sua consegna.

Al contrario, qualora una multa venisse persa, si va oltre il termine di notifica solitamente fissato per 90 giorni. Questo può accadere per svariate ragioni, come indirizzi di spedizione sbagliati o verbali persi prima della spedizione. Per evitare di incappare in problemi e nelle loro relative conseguenze, capiamo come accertarsi della notifica di una multa.

Multa, verifica la notifica in questo modo

verificare la notifica di una multa
Verificare una multa (Codiciateco.it)

Multe prese per violazione del codice stradale vengono talvolta notificate subito, come nel corso di un controllo. Altre volte, la contestazione immediata non è possibile: è il caso di sanzioni prese tramite autovelox, videocamere per aree pedonali o corsie prioritarie, multe prese per un passaggio con semaforo rosso. In queste situazioni, la multa viene notificata in un momento successivo tramite il suo invio al domicilio dell’intestatario del veicolo coinvolto nella sanzione. Solo quando la si riceve a casa, si ha la certezza di essere stati multati.

Tuttavia, esiste un metodo alternativo per scoprire se si è stati multati, senza restare con il dubbio nell’attesa del suo eventuale arrivo a casa. Ci si può rivolgere direttamente ad un ente di riferimento che opera nel settore, Polizia Municipale, Carabinieri o Polizia, avanzando la richiesta di venire a conoscenza di eventuali sanzioni attive e proprio carico.

Si può fare richiesta di conoscere la situazione delle contravvenzioni attive sia presentandosi direttamente in sede, sia inviando una comunicazione scritta tramite raccomandata o PEC completa di tutte le indicazioni necessarie e dati personali. Ancora, si può richiedere un estratto sul sito dell’Agenzia delle Entrate per verificare tutti i debiti a proprio carico, cercando la cartella risalente alla data della presunta multa. Vedi anche quali multe non ricadono sugli eredi.

Impostazioni privacy